Stornara, si dimettono Iagulli e Nigro, scambio di ruoli nell’amministrazione Calamita?

Due dimissioni nelle ultime ore hanno scosso la situazione politica a Stornara, lasciano gli incarichi di presidente del consiglio e di assessore al bilancio e ai lavori pubblici Ferdinando Iagulli e Roberto Nigro. Dimissioni arrivate a poche ore le une dalle altre, ma pare non vi sia alcuna crisi nella maggioranza guidata dal sindaco Rocco Calamita. Mercoledì prossimo è infatti convocato il consiglio comunale, che potrebbe vedere un cambio di ruolo per entrambi, con Nigro che dovrebbe sedere sullo scranno di presidente del consiglio, e Iagulli che dovrebbe entrare in giunta con le deleghe ai lavori pubblici ed al bilancio, il tutto a poche ore dall’approvazione di un finanziamento regionale di circa 200 mila euro per il rifacimento di alcune strade della cittadina dei Reali Siti.

Incidente stradale sulla SP 83, coinvolte tre auto, c’è un ferito

Incidente stradale questo pomeriggio sulla SP 83 che collega Orta Nova a Stornara, una Opel ed una Alfa Romeo, sarebbero state coinvolte in un incidente avvenuto subito dopo il cimitero di Orta Nova. Secondo alcune indiscrezioni l’incidente sarebbe stato provocato da una terza vettura fuggita dopo l’impatto, che ha provocato il ferimento di uno dei due occupanti delle auto coinvolte, fortunatamente senza gravi conseguenze. Sul posto i soccorritori del 118, i Carabinieri e i Vigili del Fuoco, per le operazioni di soccorso il traffico stradale è stato deviato per alcune ore, si indaga per ricostruire l’esatta dinamica.

Gatta: “Il Ponte Romano di Ascoli Satriano tornerà a splendere”

Dopo tanto lavoro questo pomeriggio in Provincia ho incontrato i tecnici per una prima analisi del progetto definitivo di restauro conservativo del ponte romano nel territorio di Ascoli Satriano. Il progetto dell’importo di Euro 300.000,00 sarà approvato subito dopo l’autorizzazione rilasciata dalla Soprintendenza. Un’altra promessa che si concretizza con i fatti!!

Nota da Facebook del presidente della provincia Nicola Gatta

La soddisfazione dell’assessore Piemontese: “7 milioni per le strade dei comuni della Provincia di Foggia”

Dalla Regione Puglia altri 7 milioni di euro per la manutenzione delle strade della provincia di Foggia presi dal bilancio autonomo regionale. In tutta la Puglia si tratta di 97 piccoli e medi interventi, spesso resi necessari da calamità naturali, finanziati complessivamente con 13 milioni 957.336,98 euro. La metà di questi soldi e il 40 per cento di questi interventi si concentrano nella provincia di Foggia.
Cosa significa? Prima di tutto che quell’impegno di Michele Emiliano a essere “sindaco di Puglia” si conferma trasformato in un programma che ci ha fatto stare a fianco dei sindaci pugliesi e, quindi, dei bisogni reali dei cittadini.
Poi che si riafferma il completo rovesciamento di uno schema che vedeva la provincia di Foggia marginale. E che questo rovesciamento positivo riguardi, ancora una volta, le strade e la messa in sicurezza del territorio ai fini della sua valorizzazione anche turistica, è un ulteriore motivo di soddisfazione.
Nella tabella grafica ci sono tutti gli interventi finanziati in Capitanata aggregati per i 35 Comuni che sono interessati. Come ha detto il collega assessore regionale ai Trasporti e Lavori Pubblici, Giovanni Giannini, riguardano opere di sistemazione, risanamento e messa in sicurezza di viabilità rurale, strade comunali urbane ed extraurbane, ponti e cavalcaferrovia, marciapiedi e attraversamenti pedonali, muretti a secco ormai patrimonio Unesco, piste ciclabili di rilevanza turistica. Tutti noi abbiamo esperienza di come si sia deteriorato il patrimonio della viabilità minore di competenza comunale: i sindaci, specie quelli dei Comuni più piccoli, non hanno risorse sufficienti, i fondi europei non finanziano la viabilità e i fondi statali si indirizzano alle grandi infrastrutture.
La Regione Puglia c’è.

Alberona € 250 mila – Via Mancini, via San Giovanni, II Vico San Giovanni,
AnzanodiPuglia € 250 mila – Strade e marciapiedi dell’area a ridosso di Santuario e Villa Comunale
Apricena € 99.800 – Strada vicinale vecchia San Nicandro e Giardino
Biccari € 250 mila – Strada comunale “Pozzo d’inverno”
Bovino € 95 mila – Via La Marmora, via Cesare Durante e via Castello
Candela € 108.750 – Strada comunale n. 1 Candela-Melfi – Località Fontana Vecchia
Carlantino € 150 mila – Strada via dei Mulini
Carpino € 89 mila – Strada comunale di via Roma
Casalnuovo Monterotaro € 50 mila – Strada comunale n. 6 Celenza Valfortore
Casalvecchio di Puglia € 250 mila – Strade comunali “Erba Bianca”, “Vecchia Casalnuovo-Lucera” e “Santa Lucia”
Castelluccio dei Sauri € 95 mila – Ripristino strada comunale Ponte Albanito
Castelluccio Valmaggiore € 500 mila – Strade del centro storico e aree limitrofe. Strade comunali interessate da calamità
Celenza Valfortore € 50 mila – Tratti via Indipendenza danneggiati da calamità
Celle di San Vito € 139.985 – Ponte su torrente Celone SP 126 e ripristino funzionalità muretti stradali
Cerignola € 250 mila – Riqualificazione di via Pietro Mascagni a Cerignola
#Faeto € 250 mila – Strada comunale Santa Filomena
Ischitella € 100 mila – Pista pedo-ciclabile danneggiata da alluvione
Lucera € 89.003,04 – Lavori di sistemazione delle aree esterne di via Istria
Mattinata € 190.800 – Viale Don Salvatore Prencipe
Motta Montecorvino € 250 mila – Viabilità comunale interna e esterna
Ordona € 96.500 – Strada comunale Soldato Antonio Fredella
Orsara di Puglia € 279 mila – Strada comunale “Magliano” e ripristino viabilità di alcune strade urbane
Pietramontecorvino € 250 mila – Adeguamento impianto di sollevamento fogna nera in Via Scultore
Rocchetta Sant’Antonio € 120 mila – Ristrutturazione strada via Lacedonia
Roseto Valfortore € 500 mila – Strada comunale Vallone Cupo – Bosco Vetruscelli. Piano Caselle – San Salvatore e Valle Ciccone
San Marco in Lamis € 250 mila – Area urbana di via del Grande Torino
San Marco la Catola € 180 mila – Strada comunale San Marco – San Bartolomeo – innesto SS 17
San Nicandro Garganico € 287.071,60 – Piazza Aldo Moro e strada comunale Spinapulci
Sant’Agata di Puglia € 67.158 – Strada comunale in località Gruttuli-San’Antuono Bastia
Stornara € 220.736,47 – Viabilità del centro urbano – via Togliatti e via Piemonte
Torremaggiore € 193.457,60 – Via Fratelli Rosselli tratto da corso Matteotti a via Savonarola. Strada extraurbana comunale n. 55
Vico del Gargano € 222.500 – Strada comunale Scaramuzzo
Vieste € 250 mila – Sistemazione del lungomare
Volturara € 200 mila – Strada Pozzilli
Volturino € 250 mila – Strade interne all’abitato tra circonvallazione ovest e canale Don Nicola, via Puglia, via Roma, via Orientale, via del Sole e via Torre.

Comunicato stampa

Orta Nova, l’amministrazione Lasorsa sulle opere pubbliche: “Modifiche sui progetti di Corso Lenoci, Largo Turati e Piazzale Crocifisso”

A che punto siamo con il progetto di riqualificazione di Corso Lenoci? Tanti di voi in queste settimane si sono chiesti come mai i lavori relativi al progetto di riqualificazione di Corso Lenoci siano ancora fermi. In virtù di questo è fondamentale dare delle risposte per fare alcuni chiarimenti. Il progetto di riqualificazione che abbiamo ereditato prevede la realizzazione di una pista ciclabile con la contestuale perdita delle aree destinate a parcheggio. Tale situazione, come si può ben intuire, non gioverebbe affatto ai residenti e alle attività presenti in zona. Proprio per questo motivo, onde evitare realizzazioni che possano destare disagi, il progetto è in fase di rivisitazione affinché le aree destinate a parcheggio possano essere preservate. Non solo. Il bando prevede anche una riqualificazione di Largo Turati e della piazzetta di fronte alla Chiesa del Crocifisso. Anche in questo caso è importante fare alcune precisazioni. Per quanto riguarda Largo Turati stiamo cercando di migliorare l’opera che prevedeva solo un riasfalto della stessa omettendo la pavimentazione (in questo caso i lavori partiranno molto presto); per quanto riguarda la piazzetta del Crocifisso, i lavori partiranno subito dopo il restauro della Chiesa stessa. Preferiamo prenderci qualche critica in più che renderci co-autori di realizzazioni che potrebbero destare non pochi problemi agli stessi cittadini.

Comunicato stampa