Apprendiamo con preoccupazione le notizie provenienti da Trani che lasciano presagire un possibile disimpegno da parte dPur consapevole delle enormi problematiche ereditate dalla fallimentare gestione amministrativa del decaduto sindaco Metta nella sua qualità di presidente del Consorzio, il PD ritiene che sia urgente, prima delle imminenti festività natalizie, che la Commissione Prefettizia insediatasi in Cerignola individui, insieme agli uffici regionali AGER, percorsi alternativi di risoluzione. È indispensabile – sottolinea il PD di Cerignola – che tali percorsi privilegino una gestione pubblica del servizio, in modo da scongiurare affidamenti precari e provvisori e, di conseguenza, evitare l’insorgenza di emergenze ambientali che avrebbero possibili e preoccupanti ricadute occupazionalii AMIU Trani nonostante un primo interesse manifestato per la gestione della raccolta, del trasporto e dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani nel nostro territorio”. È così che il Partito Democratico commenta un eventuale ritiro di AMIU Trani dal servizio di trattamento dei rifiuti della Città di Cerignola. “Pur consapevole delle enormi problematiche ereditate dalla fallimentare gestione amministrativa del decaduto sindaco Metta nella sua qualità di presidente del Consorzio, il PD ritiene che sia urgente, prima delle imminenti festività natalizie, che la Commissione Prefettizia insediatasi in Cerignola individui, insieme agli uffici regionali AGER, percorsi alternativi di risoluzione. È indispensabile – sottolinea il PD di Cerignola – che tali percorsi privilegino una gestione pubblica del servizio, in modo da scongiurare affidamenti precari e provvisori e, di conseguenza, evitare l’insorgenza di emergenze ambientali che avrebbero possibili e preoccupanti ricadute occupazionali”. “Il PD di Cerignola ha più volte ribadito che la salvaguardia dei posti di lavoro è l’obiettivo primario della propria azione politica e continuerà ad esserlo fino a quando l’emergenza occupazionale che coinvolge i lavoratori ex SIA non sarà definitivamente risolta. Ciò che occorre scongiurare a qualsiasi costo – si conclude – è la cessione di rami d’azienda che andrebbe a ripercuotersi inevitabilmente sui lavoratori e sulla qualità del servizio. Una qualità del servizio che era la principale caratteristica di SIA prima della scellerata gestione dell’ex Presidente del Consorzio e decaduto sindaco Metta, il quale pare tutt’altro che intenzionato ad assumersi le proprie responsabilità davanti alla comunità per il disastro compiuto”.

Comunicato stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.