Orta Nova, il Comitato Insieme si può cambiare: “Dall’amministrazione attendiamo risposte ai problemi reali”

Il municipio di Orta Nova, foto di Luca Caporale

E’ la voce dei cittadini ortesi, che aspettano un segnale dall’attuale amministrazione comunale. I segnali che vediamo sono altri.
Negativo è stato il passo indietro” del Vice-Sindaco Maria Incoronata Abruscio, le cui dimissioni restano oggetto di mistero. Giorni addietro l’AMIU TRANI ha preso il posto dell’ormai fallita SIA, e le domande dei cittadini sulla raccolta differenziata sono tante. Ma per vedere risolvere i problemi dei cittadini, dobbiamo aspettare ancora molto? Sappiamo di modifiche su progetti di opere pubbliche, che, a sentire i cittadini non gioverebbero alle reali esigenze. Leggiamo di proposte di delibere sull’ emergenza climatica distogliendo l’interesse sull’emergenza paese. Ci chiediamo.. .. ma GRETA THUNBERG E’ VENUTA AD ORTA NOVA, AD INCOLPARCI DI ” AVERGLI RUBATO” IL FUTURO? Le problematiche della nostra città sono altre. Evitiamo di farci distogliere da ciò che è un problema su scala mondiale, e farlo passare come un problema comunale. LASCIARE AL BUIO ALCUNE ZONE CITTADINE NELLE ORE SERALI E NOTTURNE …..QUESTO SI CHE E’, UN PROBLEMA. LE VORAGINI PRESENTI SUL MANTO STRADALE URBANO,
DESTANO PREOCCUPAZIONI AGLI AUTOMOBILISTI. QUESTO SI  E’ UN PROBLEMA. Attendiamo delle risposte concrete dall’attuale amministrazione comunale, finora ancora in silenzio.

Comunicato stampa

Un pensiero su “Orta Nova, il Comitato Insieme si può cambiare: “Dall’amministrazione attendiamo risposte ai problemi reali”

  1. Chiedere a questa amministrazione di battere un colpo, a sei mesi dal suo insediamento, mi sembra ovvio ed opportuno. Ma arrogarsi il diritto di parlare a nome dei cittadini ortesi, non mi sembra per nulla corretto. L’insensibilità verso il rispetto dell’ambiente dichiarata da questo comitato è solo e unicamente un modo proprio di leggere la realtà. Se Orta Nova ha raggiunto un tale stato di abbandono forse dipende proprio dalla mancanza di rispetto per l’ambiente e per la convivenza civica che si è instaurata. Se Greta fosse venuta a Orta Nova ci avrebbe fatto molto piacere, ma gli ortesi ben prima della sua comparsa sulla scena pubblica hanno sempre chiesto a viva voce la raccolta differenziata, lo stop ai roghi notturni, un’area pedonale decente, la riduzione del traffico cittadino, lo stop agli sversamenti nel territorio, un cambio di sviluppo per il futuro di Orta Nova… e si potrebbe continuare. Avere delle strade percorribili in piena sicurezza è
    un piccola parte di quel rispetto dovuto a noi tutti e all’ambiente in cui viviamo. Magari, chi va ad amministrare il Comune di Orta Nova, cominciasse ad OPERARE tenendo fisso l’obiettivo del rispetto dell’ambiente e della convivenza civile, si che avremmo dei benefici che tutti potremmo godere. Antonio Corbo

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.