Calcio, sconfitte pesanti per Orta Nova e Stornarella. In Promozione la Real Siti fà poker a Capurso e sogna i playoff

Pesante sconfitta per l’Orta Nova nella prima giornata di ritorno del campionato di Eccellenza, la formazione biancoazzurra cade al Ricciardelli di San Severo contro l’Alto Tavoliere, passando prima in vantaggio con un calcio di punizione realizzato da Tusiano, per poi essere rimontata dalle reti di Morra e dell’ex Foggia Dinielli. Una gara che permette alla formazione giallo granata di risalire a sei lunghezze dalla formazione ortese, che resta a pari punti con il Vieste, sconfitto in casa dalla nuova capolista solitaria Molfetta, che vince sul gargano due a uno, mentre il Corato non va oltre il pari in casa del Deghi. Nel campionato di Promozione poker della Real Siti che a Capurso vince 4-0 con le reti di Lombardi, Ciccone e di Caggianelli, autore di una doppietta, la formazione del tecnico Fabrizio Mascia si avvicina alla zona playoff, anche grazie al pirotecnico 4-4 tra la Vigor Bitritto e la Nuova Spinazzola. In testa la capolista Manfredonia viene raggiunta in extremis a Molfetta contro il Borgorosso, ne approfitta lo Sly United che supera 4-0 la Rutiglianese. In Prima Categoria è notte fonda per lo Stornarella, i biancoazzurri cadono in casa 2-1 nel derby contro il Troia e sprofondano all’ultimo posto in classifica, servirà ben altro nel 2020 per centrare la salvezza. Nelle prossime ore su Blog Tv gli highlights delle gare di San Severo e Stornarella.

Orta Nova saluta il consorzio e affida provvisoriamente la raccolta dei rifiuti alla Teneco

A seguito della fase emergenziale dentro cui il nostro comune si è ritrovato a causa della mancata raccolta dei rifiuti, abbiamo emesso un’ordinanza sindacale attraverso la quale abbiamo delegato la società “Tecneco” per il sopracitato servizio. L’ordinanza avrà una durata di 6 mesi, con l’opzione di rinnovare per altri 6 mesi. Il tutto verrà fatto senza compiere alcuna variazione di bilancio, quindi senza alcun tipo di aumento della Tari. In virtù di questo è importante spiegare a tutti i cittadini cosa è accaduto in questo periodo. Sono stati giorni molto intensi in quanto subito dopo l’interruzione del servizio di raccolta dei rifiuti nell’intero Aro, la soluzione che avevamo progettato con gli altri comuni limitrofi era quella di affidarci temporaneamente ad una ditta privata che non ci facesse ritrovare in una fase di emergenza totale. La proposta che ci è pervenuta era quella della società “Teknoservice”, società privata piemontese. Perché abbiamo deciso di non firmare un’ordinanza che delegasse quest’ultima al servizio di raccolta dei rifiuti? Perché la condicio sine qua non che è emersa, è che dovevamo ritoccare il Pef prevedendo un ulteriore aumento del 30% della tassa sui rifiuti. Una cosa che abbiamo ritenuto inaccettabile fin dall’inizio e contro la quale ci siamo fermamente opposti. Con l’ordinanza emanata, il servizio di raccolta dei rifiuti partirà il 24 dicembre; inoltre sarà previsto l’inizio della raccolta differenziata (porta a porta) a partire dai prossimi mesi. Proprio per questo nelle prossime settimane continuerà la distribuzione dei kit.

Comunicato stampa

Orta Nova, Fratelli d’Italia solidale con Borea: “Un gesto vile”

L’atto intimidatorio di cui è stato vittima il Presidente del Consiglio Borea è un gesto vile che deve condannato senza se e senza ma. Qualsiasi siano le ragioni che abbiano spinto gli autori a commetterlo sono assolutamente ingiustificabili. In una società civile le stesse devono esser fatte valere nell’ambito della legalità e del confronto democratico, e mai tramite l’utilizzo della violenza o della paura come metodi di convincimento. Pertanto, come gruppo politico di Fratelli d’Italia di Orta Nova, esprimiamo piena solidarietà a Paolo Borea e alla sua famiglia per quanto accaduto.

Comunicato stampa

Orta Nova, Di Carlo: “Solidarietà verso Paolo Borea, chi amministra deve poter svolgere il proprio lavoro”

Quanto accaduto questa notte all’autovettura in uso al presidente del Consiglio Comunale di Orta Nova, Paolo Borea, è inaccettabile in un contesto in cui il dialogo dovrebbe prevalere sempre sulla violenza. Un gesto vile che ci impone una seria riflessione su cosa sia amministrare un Comune oggi, in un momento in cui tutti gli amministratori comunali dovrebbero essere più tutelati e lasciati liberi di svolgere serenamente il proprio operato. Tocca anche alla minoranza auspicare dei toni piu pacifici e un clima più disteso, soprattutto in un momento storico in cui le emergenze ci obbligano a restare coesi (come ho affermato durante l’ultimo Consiglio). Per tutti questi motivi mi sento in dovere di esprimere la massima solidarietà a Paolo Borea per l’atto intimidatorio subito questa notte.

Comunicato stampa