La crisi dei rifiuti sta preoccupando non poco la nostra Città. Sono sotto gli occhi di tutti i cumuli di rifiuti che trasbordano dai cassonetti stradali, e la situazione di certo potrà solo peggiorare nelle prossime ore che ci separano dalle festività natalizie.
E l’Amministrazione Lasorsa cosa fa?! Racconta solo favolette, accende qualche luce in piazza e proietta dipinti sulle facciate degli edifici. Tutto apprezzabile, ma le cose serie?! L’Assessore all’Ambiente Ghezza che fa?! Non è dato sapere. La sua voce non l’abbiamo ancora mai sentita. Possiamo però solo dirvi che alcune cose sono certe. La prima è che lor signori hanno aumentato la T.A.R.I. sin da subito di quasi il 30%! La seconda è che la raccolta differenziata, il cui avvio era stato promesso per ottobre ormai passato, non è mai partita! (Ci hanno dato solo il fastidio di trovare in casa un posto ai mastelli distribuiti!).
E, infine, il Sindaco Lasorsa e l’Assessore Ghezza hanno deciso di determinare (sotto Natale!) una profonda crisi all’interno del Consorzio S.I.A. FG/4 affidando per sei mesi, con ordinanza sindacale, i servizi di raccolta e smaltimento dei nostri rifiuti ad una ditta privata, la Tecneco. Andando, tra l’altro, in netto disaccordo e contrasto sia con gli intenti dell’A.g.e.r. che con quelli dell’A.r.o., ovvero gli altri Sindaci dei comuni vicini. A tal proposito sono intervenute il 22 dicembre scorso anche le sigle sindacali degli operatori ecologici le quali hanno dichiarato che: “Sembrava conclusa in extremis la fase di concertazione tra tutti i soggetti interessati e si attendeva solo la start up quando un’amministrazione, Orta Nova, ha inteso venir fuori da quel percorso transitorio, in attesa di una definizione dell’emergenza, che avrebbe visto non violate le aspettative e garanzie dei lavoratori unitamente a quella particolare attenzione per i servizi da erogare alle comunità“. Ma allora, Sindaco Lasorsa e Assessore Ghezza, dove ci state portando?! Ci avete raccontato per giustificare le vostre scelte (francamente irresponsabili!) di un nuovo aumento da scongiurare, ma con quello che ci avete imposto appena insediati cosa avete fatto?! Anche a lei Assessore al Bilancio Russo, i costi approvati con il P.e.f. non erano sufficienti a sostenere quelli della Teknoservice o ci sono altri motivi?! Sta di fatto che il servizio non è cambiato di una sola virgola, anzi, ci ritroviamo con i rifiuti in strada sotto Natale. Ma vogliamo parlare dei lavoratori S.I.A. e del loro destino?! Oltre alla questione della salvaguardia dei livelli occupazionali degli operai di cantiere, ci sono anche gli impiegati amministrativi a carico pro quota del nostro comune. Che fine faranno?! Saranno messi in cassa integrazione?!
Sindaco, Assessore Ghezza, prima o poi, se non a noi, delle risposte dovrete darle alla vostra Città, perché finora il vostro silenzio (oltre a quello delle altre minoranze!) è stato oltremodo vergognoso ed irrispettoso nei confronti di chi vi ha dato la fiducia per governare. Quindi svegliatevi, datevi una mossa e soprattutto dite la verità, perché di false promesse ne abbiamo sentite fin troppe sinora!

Comunicato stampa

2 Comments »

  1. Più scrivete e più vi rendete ridicoli. Avete dissanguato i cittadini per dare a SIA in fallimento 800 mila euro per servizi che non abbiamo mai usufruito.
    Scusate ma di chi è l’idea di scrivere questi caxxo di comunicati?
    Siete stati il meglio del peggio a amministrare, infatti è stato portato via qualche pezzo e continuate ancora a parlare? Ma siete normali o non vi è passata ancora la botta alle elezioni?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.