Carapelle, il sindaco ringrazia i Carabinieri: “Salvata una donna da un incendio e sventato un atto vandalico”

Oggi voglio mostrare tutta la mia gratitudine nei confronti dei militari dell’Arma dei Carabinieri della stazione del mio paese“. Sono le parole del sindaco di Carapelle, Umberto Di Michele, all’indomani di due importanti interventi dei carabinieri del comandante Tommaso Piccirillo. “Nel pomeriggio di Natale – ha detto Di MichelePiccirillo e i suoi uomini sono intervenuti in uno stabile di via Montebello, in cui era stato segnalato un incendio ed hanno tratto in salvo una signora di 75 anni che si trovava proprio nell’abitazione in fiamme per colpa di una candela accesa. I militari hanno anche evacuato l’intero stabile in attesa dei vigili del fuoco, che hanno sedato le fiamme. Nella notte appena trascorsa, invece, grazie a due segnalazioni di altrettanti cittadini al numero WhatsApp del Comune, sono stati fermati ed identificati quattro ragazzi minorenni, che si stavano rendendo protagonisti di atti vandalici nei confronti di alcune strutture comunali e di un bar. I carabinieri sono intervenuti in maniera tempestiva. Voglio ringraziarli pubblicamente – ha aggiunto il sindaco – per il contributo fornito all’incolumità pubblica dei miei concittadini e voglio sottolineare l’importanza delle segnalazioni al numero WhatsApp (333 360 0674), che danno la possibilità ai cittadini di interagire in tempo reale ed in completo anonimato. Grazie ai segnalatori, che hanno mostrato un grande senso di civiltà. La cooperazione tra cittadini, istituzioni e forze dell’ordine è sempre proficua“.

Comunicato stampa

Orta Nova, pranzo con gli indigenti nell’aula consiliare

Quest’anno abbiamo deciso di fare il classico pranzo con gli indigenti nell’aula consiliare. L’aula consiliare, il comune, deve ritornare ad essere dei cittadini ma soprattutto degli ultimi, di chi non ha nulla. È stato davvero bello ed emozionante ascoltare le loro storie. Proprio per questo ringraziamo la Misericordia Orta Nova per tutta la splendida organizzazione e per la proposta. Ringraziamo il book club “LeggerMENTE Noi” per averci deliziato, ma in particolar modo fatto riflettere, con le loro letture. Ringraziamo l’associazione carabinieri d’Italia per averci aiutati per tutto il corso del pranzo. Ringraziamo Don Luciano Avagliano per essere stato con noi.

Comunicato stampa