Carapelle, in arrivo 333.600 euro per il recupero dell’immobile di Viale del Mezzogiorno

Chi dice che l’Epifania ogni festa porta via non è mai stato a Carapelle. È di questa mattina, infatti, un gradito regalo di 333.600 euro che sono stati stanziati dalla Regione Puglia ad Arca Capitanata per risolvere il problema della ristrutturazione di lotti abitativi di edilizia popolare e dell’abbattimento delle barriere architettoniche sull’immobile ERP di viale del Mezzogiorno n.18, lotto n.441. A metà dicembre l’amministrazione comunale di Carapelle e il presidente di Arca Capitanata Donato Pascarella avevano incontrato a Bari in un tavolo tecnico l’assessore e il dirigente alle Politiche Abitative, Alfonso Pisicchio e Luigia Brizzi, che avevano individuato e messo a disposizione nuovi fondi per integrare il vecchio finanziamento da parte di Regione Puglia, che ad oggi risultava insufficiente per ultimare le ristrutturazioni e le migliorie. Oggi la determina regionale, che stanzia una somma di 333.600 euro, da aggiungere ai 300.000 precedentemente erogati e che erano risultati insufficienti, per effettuare i lavori che riguarderanno, tra le altre cose, il miglioramento sismico sulle strutture, il ripristino del calcestruzzo ammalorato sugli elementi della facciata, l’isolamento termico, l’impermeabilizzazione, la realizzazione di nuovi impianti elettrici, del gas, della fognatura, oltre a pavimentazioni, infissi e molte altre opere.

Comunicato stampa

Calcio, l’Orta Nova emigra al Cianci di Cerignola. Domenica sfida interna con l’Unione Calcio Bisceglie lontana dal Fanelli

Dopo il deludente pari casalingo di domenica scorsa contro la Juniores del Martina Calcio, il Team Orta Nova torna in campo domenica prossima per il diciottesimo turno del campionato di Eccellenza, ma la formazione ortese per la gara casalinga contro l’Unione Calcio Bisceglie, sarà costretta ad emigrare dal Fanelli. La gara contro la formazione biscegliese si giocherà infatti sul sintetico del Cianci di Cerignola, per via delle condizioni impraticabili dell’ormai ex manto erboso della struttura ortese. Una decisione presa a malincuore dalla società ortese, per permettere alla formazione di Mr. Christian Carbone, di poter giocare su un campo praticabile, a differenza del campo del Fanelli, che ha sicuramente condizionato la presentazione di domenica scorsa, da parte di una squadra chiamata a dare risposte in uno scontro diretto, a questo punto fondamentale, per coltivare chance di salvezza. Servirà una vittoria contro la formazione di Mr. Luigi De Simone, per provare ad agganciare le rivali, fuggite via dopo la seconda di ritorno. Nei prossimi giorni intanto la società del duo Tarantino-Grieco, incontrerà l’amministrazione comunale per trovare soluzioni alle problematiche del Fanelli, che a breve vedrà l’inizio dei lavori di adeguamento della struttura, approvati dall’amministrazione Tarantino per un importo di circa 70.000€, ma che verranno adeguati rispetto al progetto iniziale, per fronteggiare alcune criticità della struttura, tra le quali la sistemazione della tribuna, dell’ingresso principale, del parcheggio retrostante la tribuna e degli spogliatoi. Nel frattempo la società e l’amministrazione saranno chiamate a discutere per la situazione campo, il rifacimento del manto erboso, approvato dall’amministrazione Tarantino per un’importo di 30.000€, non è bastato infatti a risolvere le ataviche problematiche della struttura ortese, a questo sarebbe dovuta seguire la manutenzione ordinaria e l’approvazione del regolamento per l’utilizzo della struttura, nel frattempo con le piogge il campo è diventato impraticabile, costringendo così i biancoazzurri ad emigrare verso Cerignola, mentre la società si è detta pronta a proporre un progetto per assicurare un futuro calcistico degno di una città che merita palcoscenici importanti.

Orta Nova, Paglialonga (FDI): “Nell’anniversario del tricolore bandiera stracciata”

Ieri, 7 gennaio, ricorreva il 223° anniversario del Tricolore italiano.
Bandiera che dovremmo difendere ogni giorno. Invece ad Orta Nova (FG), nella Piazza dedicata ai “Martiri delle Foibe”, viene onorata così come vedete in foto.
Fa rabbia vederla strappata e vilipesa, tanto che dovrebbe farci tutti vergognare. È vero, le Istituzioni hanno il dovere di educare i cittadini, ma è necessario partire dall’insegnamento di quelle che sono le nostre radici, della nostra storia e dal rispetto dei simboli che ci identificano come italiani, altrimenti tutto il resto sarà vano e superfluo‼

Alessandro Paglialonga – Fratelli d’Italia

Sant’Agata di Puglia, via libera dalla Regione a nove progetti per le strade rurali

Grande soddisfazione esprime il Sindaco di Sant’Agata di Puglia, Avv. Nicola Lasalvia, per il raggiungimento dell’ottimo risultato, cioè l’aver ottenuto l’approvazione da parte della Regione Puglia di tutti i progetti presentati per i lavori di ripristino delle strade comunali rurali a servizio delle Aziende Agricole per un importo complessivo di 884.000 euro. Con altrettanta soddisfazione il Sindaco Lasalvia sottolinea che “il Comune di Sant’Agata di Puglia ha ottenuto il più alto importo rispetto a tutti gli altri comuni della Puglia. E’ stato
uno dei principali impegni presi in campagna elettorale, quello di rendere percorribili le strade rurali rimuovendo lo stato di abbandono in cui sono state tenute negli ultimi anni, per dare un servizio efficace e dignitoso ai nostri agricoltori”. Così continua Lasalvia e
precisa che “la promessa di rimuovere i cartelli di divieto di transito installatidalla precedente Amministrazione è stata mantenuta”.
Questo l’elenco della viabilità rurale santagatese interessata dai 9 progetti approvati dalla Regione Puglia: “Ultrino – Frattelle”, “Gruttoli – Sant’Antuono – Bastia”, “Sant’Agata
– Santa Maria d’Olivola”, “Masseria Triangolo”, “Uomo Morto – Canna Carbone – Liscia”, “Trisciti – San Carlo”, “Ariarsa – Accinta”, “Valle Barile”, “Monte Rotondo – Serra San Vito – Ripapane – Serra Riola – Serra del Vento”. “L’amministrazione comunale “Sant’Agata nel 2000 – Il Rinnovamento” opera in favore dei cittadini santagatesi concretizzando i fatti!!! A coloro che devono criticare comunque e
sempre, restano le chiacchiere”.

Comunicato stampa