Coronavirus, primo caso ad Orta Nova. Si tratterebbe di una persona ricoverata presso una struttura fuori dal comune ortese

Primo caso positivo da Covid 19 ad Orta Nova, si tratterebbe di un caso relativo ad una persona anziana, attualmente ricoverata al di fuori della città capofila dei Reali Siti, presso una RSSA. Non ci sarebbero al momento comunicazioni ufficiali, mentre la ASL avrebbe avviato il lavoro di accertamento di eventuali contatti. Sale così ad otto il numero dei positivi nei Reali Siti, cinque a Stornarella ed uno a testa tra Ordona, Stornara e Orta Nova.

Coronavirus, il comune di Orta Nova sospende i mercati e le vendite ambulanti

A seguito della dichiarazione di emergenza sanitaria del focolaio del nuovo virus Covid-19, per tutelare la saluta pubblica della popolazione abbiamo ordinato, attraverso un’ordinanza sindacale, la SOSPENSIONE CON EFFETTO IMMEDIATO E SINO AL 03/04/2020 COMPRESO, LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE, ESERCITATE SIA SU POSTEGGIO FISSO (MERCATO SETTIMANALE E MERCATI RIONALI) CHE IN FORMA ITINERANTE (VENDITORI AMBULANTI).

Comune di Orta Nova

Coronavirus, altri 14 casi in provincia di Foggia e 4 decessi, il totale dei positivi sale a 226

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi lunedì 23 marzo, in Puglia, sono stati effettuati 601 test per l’infezione Covid19 coronavirus e sono risultati positivi 120 casi, così suddivisi:

37 nella Provincia di Bari;

10 nella Provincia Bat;

2 nella Provincia di Brindisi;

14 nella Provincia di Foggia;

29 nella Provincia di Lecce;

5 nella Provincia di Taranto;

2 attribuiti a residenti fuori regione;

21 per i quali è in corso l’attribuzione della relativa provincia.

Sono stati registrati 6 decessi: 1 nella provincia di Brindisi, 4 nella provincia di Foggia, 1 nella provincia di Lecce.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 6761 test.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 906, così divisi:

268 nella Provincia di Bari;

59 nella Provincia di Bat;

102 nella Provincia di Brindisi;

226 nella Provincia di Foggia;

149 nella Provincia di Lecce;

46 nella Provincia di Taranto;

15 attribuiti a residenti fuori regione;

41 per i quali è in corso l’attribuzione della relativa provincia.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Comunicato stampa

Coronavirus, altri due casi a Stornarella, sale a sette il numero dei positivi nei Reali Siti

Dopo l’annuncio di questa mattina relativo ad un nuovo caso a Stornara, anche a Stornarella si registrano altri due casi positivi, che fanno salire a cinque il numero dei casi nella cittadina foggiana, che assieme al caso di Stornara ed a quello registrato ad Ordona nei giorni scorsi, fa salire a sette il numero dei positivi nei comuni dei Cinque Reali Siti. In un videomessaggio su Facebook il primo cittadino di Stornarella, Massimo Colia, ha chiarito che la Asl sta ricostruendo la rete dei contatti dei nuovi due contagiati, al fine di far osservare i relativi periodi di quarantena. Migliorano nel frattempo le condizioni dei tre pazienti risultati positivi negli scorsi giorni, tre casi che avrebbero correlazioni tra di essi, mentre per il caso di Stornara si sta ricostruendo la rete dei contatti per isolare potenziali rischi.

Coronavirus, primo caso positivo a Stornara, nei Reali Siti sale a 5 il numero dei contagiati

Cari concittadini, dopo tanta attesa, in data odierna, sono stato informato dalle autorità competenti, che nel nostro Comune un cittadino è risultato positivo al test CODIV-19.  Il caso è seguito dalle strutture sanitarie e autorità competenti. Chiaramente non verranno divulgati i suoi dati personali nel rispetto della privacy. Da informazioni assunte il paziente, riscontrato positivo al test, sta meglio e gli invio il più sentito augurio di una pronta guarigione, esprimendo la completa disponibilità e solidarietà da parte dell’Amministrazione Comunale. Aggiungo che i familiari e le poche persone venute in contatto col paziente sono monitorate e tenute in quarantena “obbligatoria” e al momento non presenterebbero alcun sintomo. Desidero rassicurare tutti che la macchina della prevenzione continua ad essere attiva nel rispetto delle misure igienico-sanitarie comunicate e diffuse in queste settimane. Auspicando che tutti voi possiate condurre la vostra vita con serenità, mantenendo la fiducia nelle istituzioni competenti e confidando nella professionalità e nella passione del personale sanitario e nei volontari, siamo chiamati, TUTTI, ad aumentare il senso di RESPONSABILITA’ verso noi stessi e verso gli altri, seguendo scrupolosamente le indicazioni e prescrizioni delle autorità competenti. Chiedo a tutti di agire nella consapevolezza che stiamo vivendo un momento di particolare gravità, considerando che questa è la settimana del picco, e di comportarsi senza superficialità. Abbiamo istituito il Coc – Centro Operativo Comunale – e siamo disponibili per chi ne avesse bisogno, in particolar modo gli anziani, con la Protezione Civile e i nostri volontari a darvi tutto il supporto necessario. Ora dobbiamo combattere e vincere quella che è a tutti gli effetti una guerra di salute, poi verrà quella economica e sociale ed infine quella psicologica, forse la più difficile.  Questa generazione non è abituata a restare in casa, ma è l’unica arma che abbiamo in possesso per evitare il diffondersi del virus. ANDRA’ TUTTO BENE, soprattutto se agiamo rispettosi delle regole, evitando tutto ciò che si può evitare e RESTANDO A CASA, altrimenti non potremo mai combattere le altre 3 battaglie.

Comunicato stampa