Coronavirus, 12 nuovi positivi ed 8 decessi in provincia di Foggia. Il totale dei casi sale a 305

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi giovedì 26 marzo, in Puglia, sono stati effettuati 968 test per l’infezione Covid-19 coronavirus e sono risultati positivi 89 casi, così suddivisi:

28 nella Provincia di Bari;

13 nella Provincia Bat;

3 nella Provincia di Brindisi;

12 nella Provincia di Foggia;

12 nella Provincia di Lecce;

17 nella Provincia di Taranto;

4 non attribuiti.

Sono stati registrati 17 decessi: 1 in provincia di Lecce (77 anni), 6 in provincia di Brindisi (77, 71, 82, 54, 87, 79 anni), 8 in provincia di Foggia (86, 92, 80, 77, 57, 89, 74, 75 anni) , 2 in provincia di Bari (92 e 74 anni).

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 9.191 test.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 1.182, così divisi:

387 nella Provincia di Bari;

85 nella Provincia di Bat;

122 nella Provincia di Brindisi;

305 nella Provincia di Foggia;

177 nella Provincia di Lecce;

74 nella Provincia di Taranto;

14 attribuiti a residenti fuori regione;

18  per i quali è in corso l’attribuzione della relativa provincia.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Comunicato stampa

Controlli a tappeto ad Orta Nova, è caccia ad Aghilar. Avv. Sodrio: “Famiglia Bruno preoccupata dall’idea che possa essere in città”

Continua la caccia all’uomo da parte dei Carabinieri, e del reparto speciale Cacciatori di Puglia, per catturare Cristoforo Aghilar, ricercato dopo l’evasione dello scorso 9 Marzo dalla Casa Circondariale di Foggia, dove era detenuto per l’omicidio di Filomena Bruno. Nel pomeriggio di ieri era scattato l’allarme in Via Cialdini, dove i militari avrebbero individuato il ricercato, ma al momento del blitz in alcune abitazioni abbandonate, non è stato trovato nessuno. Le indagini proseguono senza sosta, mentre l’avvocato della famiglia Bruno, Michele Sodrio, ha fatto sapere in un video messaggio che i suoi assistiti risulterebbero ancor più preoccupati dalla notizia che il ricercato si possa trovare nella città capofila dei Reali Siti, per gli stessi sono scattate misure straordinarie di protezione fin dal momento dell’evasione, mentre prosegue la caccia all’uomo per uno dei quattro ricercati ancora in fuga dopo l’evasione seguita alle proteste in carcere per l’emergenza Coronavirus.

A Carapelle nessun caso comunicato di Coronavirus

Municipio di Carapelle

Viste alcune notizie apparse sugli organi di stampa in questi giorni, comunichiamo ufficialmente che ad oggi non ci sono giunte comunicazioni ufficiali da parte di Regione, Asl e Prefettura di casi positivi di Coronavirus a Carapelle. In ogni caso, invitiamo i nostri concittadini a restare a casa e a non abbassare la guardia, rispettando il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri ma anche le norme dettate dal buon senso.

Comune di Carapelle