Stiamo per entrare nell’ultimo periodo determinante di questa drammatica esperienza. Le prossime due settimane saranno importantissime per quel che riguarda la valutazione dell’efficacia delle misure poste in atto per contrastare il diffondersi del coronavirus.  Ecco perché vi chiedo di continuare a rispettare, in maniera rigida, tutte le prescrizioni nazionali, regionali e locali. Dobbiamo farlo per noi stessi, lo dobbiamo fare per i nostri cari, lo dobbiamo fare per la nostra Terra che saprà certamente rialzarsi dopo questa drammatica esperienza.  Mi giungono segnalazioni di tante persone in giro, più di quelle che dovrebbero esserci, sia a piedi che in auto. Non va bene !! Non ci sono ancora le condizioni per allentare la presa, per dire che il peggio è passato. Abbiamo notizie più confortanti dalla Protezione Civile, ma dobbiamo assolutamente mantenere gli impegni che ognuno ha tenuto in queste settimane, continuiamo a restare a casa, non facciamoci tentare dalla primavera e dalla voglia d’aria aperta, usciamo solo se davvero necessario.  Insieme ce la possiamo fare e ce la faremo !!

Il sindaco di Stornara Rocco Calamita

1 commento »

  1. Questo appello va esteso anche ai nostri concittadini ortesi che negli ultimi giorni sembra che abbiano ricevuto l’ordine del “liberi tutti”. Si vede in giro molta gente a piedi, in macchina, in bici a gruppi, con i cani anche a gruppi, con il papagallo e oltre. Il guaio che nessuno controlla, malgrado le segnalazioni. Dov’è il nostro caro sindaco di Orta Nova?
    Antonio Corbo

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.