Pensieri, parole e sensazioni, tutto è stato scritto su di lei, lei per eccellenza, lei che è tutto e tutto le è stato dedicato. D’altronde senza la nostra mamma non esisteremmo, non avremmo imparato a camminare né a parlare. “Mamma”, una parola importante tanto quanto il suo significato che ci riconduce alle prime sillabe da neonati, che richiama il nutrimento primario del bambino, così come ci nutriamo insaziabilmente del suo affetto. Mamma, un semplice suono e tanto, tanto amore, insito nella parola, la prima che pronunciamo. Mamma è per tutti punto di riferimento sin da piccoli, lei che ci accompagna nella vita mano nella mano, condividendo con noi gioie e dolori, insegnandoci a distinguere il bene dal male, facendoci crescere a suon di baci e carezze ;lei che non centellina attenzioni nei nostri riguardi, lei che non ci tradirà mai, figli ingrati a volte, eppur sempre amati e mai abbandonati. Mamme che sbagliano di tanto in tanto , sempre a fin di bene, vivono, sognano come noi e mai chiedono nulla in cambio. Mamme, un’immensa distesa d’amore, nascosta dentro ognuna di noi, cresciamo bambini insoddisfatti; diamo ai nostri figli troppo o troppo poco, con la nostra mesta speranza possano crescere comprendendo i nostri gesti. Essere mamma, la sensazione più bella, si alterna spesso a dubbi ed incertezze. Un richiamo viscerale, lei che tutto intuisce di noi e tutto perdona, l’unica che possiede la capacità di tramutare ogni nostro difetto in pregio. Il nostro alterego involontario del quale possediamo tutto ciò che di buono e di cattivo risiede in noi. Un mito dei nostri tempi, la mamma supereroe senza mantello, affronta ogni giorno le difficoltà di crescere i propri figli in una società non sempre congrua a svolgere tale compito. La mamma mai giudica, ci accompagna dolcemente per le strade della vita: mamme che incitano i figli a fare sempre meglio, mentre qualcuna invece, per eccessiva paura, tende a non spingerli verso il futuro che li attende, credendo di proteggerli e preservarli dalle delusioni. che inevitabilmente ognuno si troverà ad affrontare. Custode dei nostri sogni , scrigno di tutti i segreti. “Mamma”. Il solo pronunziar tale parola ci fa tornar bambini, vorremmo stringerla forte al cuore e sussurarle: “Ti prego resta sempre accanto a me senza te al mio fianco non saprei più chi sono io La mamma non cerca niente per sé, semmai ci chiede di esprimere parole semplici che possano racchiudere quello che proviamo incommensurabilmente per lei: amore infinito ed incondizionato.

Vale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.