Nessun caso positivo di Coronavirus nei Reali Siti, l’emergenza sanitaria che ha coinvolto anche le comunità dei comuni dell’Unione dei Reali Siti, da una decina di giorni non fà registrare alcun caso positivo. Il bollettino diffuso quotidianamente dalla Regione Puglia, dallo scorso 23 Maggio, colloca i comuni dei Reali Siti nella fascia bianca, ovvero quella dove non è presente alcun caso positivo. Sarebbero pertanto guariti tutti i casi positivi che erano presenti nelle cittadine dell’Unione. Resta così invariato il dato di 27 casi positivi nei comuni dell’Unione, con il numero più alto di casi registrato nella città di Orta Nova con 9 casi totali, di cui 7 guariti e purtroppo 2 deceduti. Tra le più colpite la città di Stornarella, con 8 casi, di cui 7 guariti ed un decesso, 4 casi a testa nei comuni di Stornara e Carapelle, fortunatamente tutti guariti, mentre la comunità di Ordona è stata segnata da 2 casi, di cui un guarito ed un deceduto. Il bilancio totale nei Reali Siti dell’emergenza Covid-19 pertanto resta di 27 casi, di cui 4 deceduti e 23 guariti.

Non c’è però da abbassare la guardia, anche se il virus da diversi giorni circola poco in Puglia, di ieri la notizia di un solo caso positivo, registrato nella provincia di Bari, ma il Dott. Pierluigi Lopalco, epidemiologo nominato responsabile per la Regione Puglia per la gestione dell’emergenza, invita tutti i pugliesi ad avere prudenza ed a scaricare l’app Immuni, che vede protagonista la Puglia, assieme a Marche, Liguria ed Abruzzo, della prima fase sperimentale relativa all’app che anonimamente, ricostruisce se l’utente sia stato in contatto con un caso positivo, l’app è disponibile sia per iOs che per Android.

Insomma la prima fase relativa all’emergenza sanitaria è ormai alle spalle, ora la strada da seguire è senz’altro quella della ripresa economica, che dovrà però convivere con la prudenza ed il rispetto delle norme di distanziamento sociale, di indossare le mascherine nei luoghi chiusi e dove c’è una concentrazione maggiormente alta di persone, di lavarsi frequentemente le mani e di evitare assembramenti di persone, per dimenticare al più presto una delle pagine più difficili dal dopoguerra ad oggi.

Sostieni il Blog

Sostieni il Blog e contribuisci a rendere questo spazio indipendente ed attuale come avviene da oltre 12 anni

€1,00

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.