La nostra voce non si è spenta. Abbiamo lasciato “lavorare” l’Amministrazione Comunale durante questi mesi particolari dovuti al COVID-19. Abbiamo visto e sentito il primo cittadino via web, aggiornarci sulla situazione cittadina. Seguire le direttive nazionale, purtroppo non seguite da tutti. La fase critica diciamo che è stata superata, ma ci sono ancora decreti nazionali da seguire. Finalmente è partita la tanto decantata “ Raccolta differenziata”….. le isole ecologiche posizionate….. Un po’ a rilento… Le istruzioni via web purtroppo non sono state seguite ed eseguite da tutti. Non seguite, perché non tutti sono tecnologici. Non eseguite perché, seguire lo schema per ripartire i rifiuti sia per categoria che per giorni, qualcuno lo ritiene difficile….entra in campo anche l’essere menefreghista. Su segnalazioni dei nostri concittadini, dediti al jogging pomeridiano e serale, sappiamo e vediamo che, nella prima periferia, ci sono accumuli di materiale che per smaltirlo, bisogna chiamare un certo numero telefonico. In alcune strade di campagna adiacenti alle strade provinciali, ci sono cumuli di sacchi neri (soprattutto sulla strada interna che conduce alla Masseria Cirillo). Alcuni cittadini lamentano il ritardo della raccolta dei sacchi e lo svuotare dei contenitori scesi la mattina presto, ma ancora pieni verso le ore 12.00. Questo fa si che i rifiuti vengano presi di mira da animali randagi (altro problema da risolvere), con conseguenze igieniche per l’ambiente e per i cittadini. Altra criticità rilevante è la mancanza di raccoglitori per la differenziata a livello sanitario presso 118, AUSL, Guardia Medica, Dipartimento Igiene Mentale. Segnaliamo il tutto, in modo che possano essere presi provvedimenti.
Stessi provvedimenti da prendere per gli ex bagni pubblici, siti in Piazzetta Sant’Antonio. Ormai diventati piccole discariche all’aria aperta di lattine e bottiglie. Il tutto a pochi passi dalle panchine, occupate da anziani o da mamme con i loro bambini. Ricordiamo che la suddetta piazza è situata in pieno centro cittadino. Visto questo, chiediamo all’amministrazione comunale di intervenire con provvedimenti seri, in modo da poter risolvere il tutto.

Comunicato stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.