Ho appreso questa mattina che un nostro compaesano (celibe), defunto, giace da circa un mese nel deposito del cimitero comunale poiché per svariati motivi i parenti non hanno dato una degna sepoltura al loro caro (come previsto dalla vigente normativa). Ora, senza entrare nel merito delle motivazioni, mi chiedo quanto sia umano lasciare un feretro per un mese in un deposito, e mi chiedo ancora se può un sindaco (responsabile dello Stato Civile e della igiene pubblica) ignorare una situazione simile sotto il profilo igienico sanitario e legale. Caro Mimmo, questa non è una polemica politica, ma una constatazione di trascuratezza e disumanità. Per il bene del popolo ortese, torna a essere il professionista rispettato quale sei, eri e sarai, e rimetti il mandato agli elettori. Solo le tue dimissioni possono salvare la tua dignità e quella del popolo ortese che non merita tutto questo scempio.

Post da Facebook di Nicola Di Stasio

Al post dell’ex candidato sindaco Nicola Di Stasio, ha risposto l’Assessore ai servizi sociali Dora Pelullo, secondo la quale la sepoltura spetterebbe alla famiglia in quanto non in situazione di indigenza.

Il DPR 285/90 stabilisce infatti che la sepoltura di una persona non in situazione di indigenza potrebbe preconfigurare un danno erariale per il Comune, che potrebbe però provvedere alla sepoltura motivando la stessa per ragioni di igiene pubblica, intimando il pagamento delle spese alla famiglia, a tutela dell’ente comunale e dell’igiene pubblica, che potrebbe essere compromessa dallo stato di abbandono del cadavere. Una situazione paradossale che si spera possa trovare al più presto una soluzione.

1 commento »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.