Il Centro di Formazione Professionale Padre Pio lancia il primo corso professionale per cantanti

Si chiama “TECNICO DELLA INTERPRETAZIONE VOCALE, PRASSI ESECUTIVA E REPERTORIO MUSICALE SOLISTICO E D’INSIEME” in sintesi CANTANTE ed è il progetto promosso dal Centro di Formazione Professionale Padre Pio. Il progetto dell’ente ortese, autorizzato dalla Regione Puglia e finanziato con fondi del POR PUGLIA FESR-F.S.E. 2014-2020 (avviso 5/FSE/2018), permetterà ai giovani, che non svolgono attività lavorative, di conseguire una qualifica professionale, finalizzata al primo inserimento lavorativo, che potrà consentire loro di accedere con competenze specialistiche al Mercato del Lavoro. Si tratta di un percorso di formazione innovativo ed unico nella provincia di Foggia della durata di 600 ore (n. 360 ore di Aula-Laboratorio, n. 160 ore di Stage in Regione e n. 80 ore di Stage fuori Regione) rivolto a 20 giovani fino ai 35 anni d’età, disoccupati o inattivi, residenti o domiciliati in un Comune della Regione Puglia in possesso del diploma di scuola superiore o almeno tre anni di esperienza lavorativa nell’attività professionale di riferimento.
A gestire l’organizzazione e la realizzazione dell’intero progetto sarà appunto il Centro di Formazione Padre Pio – ente di formazione accreditato alla regione Puglia, diretto dall’Ing. Michele Massa e supportato da uno staff di professionisti, che costituisce il più importante presidio formativo per i giovani adulti nel territorio dei 5 Reali Siti. Il Centro di Formazione Padre Pio per la realizzazione del progetto si avvarrà della collaborazione di partner di primo livello: Unione dei 5 Reali Siti, CNA Foggia, UST CISL Foggia, Social Service Soc. Coop. di Orta Nova (FG), Accademia Foggiana delle Emergenze di Foggia, MANPOWER s.r.l., Edizioni Centro Studi Erickson S.p.A., SLC – CGIL Sindacato Lavoratori Comunicazione di Foggia, UIL provinciale di Foggia, Confartigianato di Foggia e numerosissime imprese operanti nel settore di riferimento che ospiteranno gli allievi per le attività di stage.
Tutte le attività saranno completamente gratuite e i partecipanti al corso avranno diritto ad una serie di benefit: indennità di frequenza oraria (€ 0,50/ora), rimborso spese di viaggio con mezzi pubblici, Kit didattico.
Le iscrizioni scadono il 25 ottobre 2019.

Comunicato stampa

Annunci

FP Cigl Foggia: “Carcere di Foggia: situazione di estrema pericolosità, aumentare gli organici e monitorare la salute psichica”

Nel carcere di Foggia, sono detenute 650 persone a fronte di strutture adeguate ad accoglierne 350. L’attuale organico degli agenti di Polizia Penitenziaria conta su circa 280 unità, a fronte di un fabbisogno ottimale di 350. L’alto tasso di malattia tra gli agenti, le normali e fisiologiche assenze per ferie e il consueto sistema delle turnazioni, combinati con la situazione di sotto-dimensionamento dell’organico, fanno in modo che a volte, di notte, ci siano pochissime unità in una struttura con 650 persone su cui vigilare. Siamo di fronte a una situazione di fortissima pressione, in linea purtroppo con quanto accade nel resto del Paese, dove negli ultimi 3 anni si sono verificate 3500 aggressioni ai danni degli uomini e delle donne che lavorano negli istituti penitenziari”. La denuncia della FP Cgil è precisa e circostanziata: i livelli di rischio, per chi dentro il carcere ci lavora, non sono soltanto molto alti, ma in questi anni stanno aumentando. Sporadicamente, quando accadono fatti purtroppo tragici e clamorosi, per un breve lasso di tempo sembra che l’attenzione della politica e della pubblica opinione aumenti, ma il problema è quotidiano, si ripresenta ogni giorno, per 365 giorni l’anno”, ha spiegato Gennaro Ricci, coordinatore Polizia Penitenziaria FP Cgil Foggia. Tra le forze dell’ordine, le donne e gli uomini che lavorano in carcere sono quelli che fanno registrare il maggior tasso di patologie legate a stress, stati d’ansia, depressione. Anche il tasso di suicidi e dei tentativi di togliersi la vita è il più alto tra gli agenti di Polizia Penitenziaria. Le particolari condizioni lavorative all’interno delle carceri, a stretto contatto con situazioni di grave disagio e di estrema pericolosità, necessitano di un sostegno più continuativo e meglio organizzato. Innanzitutto, occorre potenziare gli organici”, ha dichiarato Mario La Vecchia, segretario provinciale FP Cgil Foggia. “E’ necessario attivare interventi di sostegno personale, di natura psicologica, in modo continuativo all’interno delle carceri per garantire un supporto costante agli agenti e per monitorarne lo stato di salute psichica”. Inoltre, come ha aggiunto Gennaro Ricci, “occorre dotare il personale e le strutture di sistemi di sicurezza elettronici, oltre che di norme più cogenti per i detenuti che si rendano responsabili di aggressioni”. “Sono quattro richieste di buon senso, quattro priorità da cui ripartire, se vogliamo andare oltre le strumentalizzazioni, le polemiche e le analisi superficiali fatte anche in questi giorni di fronte a una tragedia immane, atroce e devastante”, ha concluso Gennaro Ricci.

Comunicato stampa

Orta Nova, venerdì in Misericordia conferenza sulla questione Roghi

Continua il percorso tematico “LEGAMI DI LEGALITA'” organizzato dalla Misericordia di Orta Nova. Questa volta si analizzerà il problema dei roghi di scarti di lavorazione nelle campagne, un problema che sta tenendo in apprensione tutta la provincia di Foggia e che nelle ultime ore ha portato alla denuncia congiunta da parte dei sindaci dei Comuni dei Cinque Reali Siti alle pubbliche autorità. Alle ore 18:00 del 18 ottobre, presso la sede della confraternita ortese (VIA PUGLIE SN) si terrà un forum pubblico, patrocinato dal Comune di Orta Nova, per cercare di dettare una strategia comune di intervento e per informare, alla presenza di esperti, gli agricoltori sulle corrette modalità di smaltimento delle rimanenze colturali. Il dibattito è aperto a tutti, autorità, associazioni, agricoltori e semplici cittadini. Al termine degli interventi sono previste delle dimostrazioni di buone pratiche antincendio a cura dei volontari della Protezione Civile. “Proseguiamo il nostro approfondimento sui temi della legalità cercando di prospettare delle soluzioni condivise, per far fronte ad un problema che si ripresenta quasi tutte le sere” – afferma il Governatore della Misericordia, Giuseppe Lopopolo. “L’aria irrespirabile delle nostre città è la dimostrazione di comportamenti errati che si verificano nelle campagne che non riguardano soltanto il settore dell’agricoltura. E’ arrivato il momento di dare una scossa alle coscienze di tutti e la nostra associazione vuole mettersi a disposizione di quanti vogliano dare risposte a questo problema”.

Comunicato Stampa

Orta Nova, domani sera una fiaccolata in memoria della Famiglia Curcelli

A seguito della richiesta di alcuni cittadini di voler organizzare una fiaccolata in memoria di Teresa, Miriana e Valentina, vi informiamo che domani sera (15 ottobre) a partire dalle ore 19.00, ci sarà una fiaccolata accompagnata da un piccolo corteo per le strade di Orta Nova. Il raduno è presso Piazza Pietro Nenni. Siete tutti invitati a partecipare. Per chi volesse parteciparvi, può tranquillamente munirsi di una fiaccola o di una semplice candela e seguirci durante la manifestazione.

Comunicato stampa amministrazione comunale

Orta Nova, la ricostruzione dell’agguato al portavalori, malviventi via senza bottino

Paura questa mattina in pieno centro ad Orta Nova, una banda composta da quattro malviventi incappucciati ed armati di fucile, ha preso d’assalto un furgone portavalori, giunto dinanzi alla sede dell’Unicredit intorno alle 8:30, per versare denaro nello sportello automatico dell’istituto di credito. I malviventi hanno inseguito i due vigilanti, che prontamente sono riusciti a rinchiudersi dentro la sede della filiale, dove sarebbe rimasta incastrata una delle armi utilizzate dalla banda, dalla quale sarebbe partito un colpo che avrebbe ferito di striscio ai polpacci uno dei due agenti. La banda si sarebbe messa in fuga subito dopo a mani vuote, da quel momento e’ partita la caccia ai malviventi, per la quale è stato dispiegato un imponente numero di uomini e di mezzi delle forze dell’ordine, ma al momento non vi e’ stato alcun fermo. Nel frattempo sono partite le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dell’agguato, che avrebbe potuto avere conseguenze ben peggiori, in quanto eseguito in pieno centro di lunedì mattina.

Orta Nova, assalto ad un portavalori davanti alla Unicredit, feriti due agenti

Rapina pochi minuti fa dinanzi alla sede di Orta Nova della Unicredit, un commando avrebbe preso d’assalto un furgone portavalori che in quel momento era arrivato davanti all’istituto nella centralissima Piazza Pietro Nenni. Non si conosce al momento il valore del bottino, sul posto le forze dell’ordine per ricostruire quanto accaduto. Ci sarebbero anche due feriti colpiti da alcuni colpi di pistola sparati dai malviventi.