Grande successo per il Carnevale Carapellese

È stata un successone la seconda edizione del Carnevale Carapellese. Grazie all’impegno della pro loco del paese dei Cinque Reali Siti, migliaia di persone hanno affollato le strade in una due-giorni all’insegna del divertimento. Si sono rivisti i primi carri allegorici, come nelle migliori tradizioni del passato, così come sono tornati a sfilare i ragazzi delle scuole. Ma è stato anche il carnevale della società civile e della solidarietà, questo grazie alla collaborazione con l’associazione “Sol Levante” di Orta Nova, coordinata da Maria Rosito e la ditta “Idea Verde” di Michele Dedda. Gli ospiti di Sol Levante, affiancati dallo staff della proloco, hanno impugnato colori e pennelli e contribuito fattivamente alla decorazione di un intero carro allegorico. “Un’esperienza meravigliosa – ha detto il presidente Proloco Walter Stramaglia – che ci ha dato tanto dal punto di vista culturale, sociale e soprattutto emozionale. Per quel che riguarda noi, siamo già con la testa all’edizione 2021 del Carnevale Carapellese. E le sorprese non mancheranno”.

Comunicato stampa

Una Messa per ricordare le vittime delle Foibe, appuntamento questa sera presso la Chiesa BVM dell’Altomare

In occasione della giornata del ricordo del martirio delle Foibe, questa sera presso la Chiesa BVM dell’Altomare di Orta Nova alle ore 19:00, l’Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Dispersi in Guerra, ha organizzato una SS Messa in ricordo dell’eccidio compiuto da Partigiani Jugoslavi ai danni di civili e militari italiani. Continua così il lavoro dell’associazione ortese, guidata dal presidente Saverio Pandiscia, impegnata da anni in eventi dedicati a tener viva la memoria.

Il Volo della Befana chiude il programma del Natale a Candela. Il Festival del Cioccolato e la musica di Giorgio Vanni per salutare le feste

Il Volo della Befana a Candela

Dopo diverse settimane in cui migliaia di visitatori hanno apprezzato Candela, Paese del Natale, suggellate dalla presenza del Premier Giuseppe Conte nel giorno dell’inaugurazione, e dalla visita di Valeria Marini nel giorno di Santo Stefano, con il Volo della Befana si chiude il programma del Natale nella cittadina dei Monti Dauni. C’è attesa a Candela per il grande evento, che domani chiuderà un programma che ha visto tantissime presenze. Per festeggiare al meglio l’Epifania, l’amministrazione guidata dal sindaco Nicola Gatta, ha programmato il Volo della Befana, che si lancerà dal campanile di Piazza Plebiscito, la visita al Borgo della Befana, il Festival del Cioccolato, il concerto di Giorgio Vanni, mentre Babbo Natale chiuderà la sua dimora presso Palazzo Ripandelli, salutando dalla sua slitta le migliaia di visitatori attesi per l’evento. Un successo, quello della cittadina foggiana, che conferma Candela sede di importanti eventi, in attesa nei prossimi mesi di vivere con Candela in Fiore e con la Festa del Grano, altre importanti occasioni per promuovere un territorio desideroso di offrire ospitalità ai tanti visitatori che arrivano ormai da tutto il sud italia.

A Carapelle il presepe meccanico di Onofrio Parrella incanta centinaia di visitatori VIDEO

Decine di personaggi animati, antichi mestieri, effetti sonori e non solo. Il presepe meccanico artistico realizzato a Carapelle da Onofrio Parrella nel circolo Acli “Giovanni Paolo II” è una riscoperta di antichi mestieri, di sapori oramai dimenticati, di usanze oramai presenti solo nei libri di storia e nella memoria dei nonni. In questi giorni d’avvento il presepe è diventato l’attrazione principale del paese a pochi passi da Foggia, con visitatori provenienti da tutta la provincia. Un’intera stanza adibita a presepe, con delle chicche da osservare: i movimenti dei personaggi sono infatti particolarissimi. C’è il falegname che pialla un’asse di legno (si vedono i trucioli come accade nella realtà), le anguille che si dimenano nella cesta del pescivendolo, la sarta che cuce a macchina una tovaglia e poi l’arrotino, la massaia, il pizzaiolo, il fabbro e decine di personaggi creati da Onofrio Parrella, pensionato con la passione del presepe. Un’arte che ha ereditato da suo papà, falegname. Oltre al presepe meccanico si possono vedere delle chicche favolose, come le casette e i personaggi creati dai Parrella negli anni ’58-’59, quando Onofrio era ancora uno scolaro. Il valore aggiunto è lo stesso artista, che con le sue storie allieta la permanenza dei visitatori, soprattutto dei più piccini. L’ingresso al presepe (realizzato con la preziosa collaborazione di Lino Mitrione, Nino Colucci, Antonio Di Noia e Rocco Fredella) è completamente gratuito. L’esposizione è aperta nei giorni feriali dalle 17 alle 20 e in quelli festivi dalle 10.30 alle 12.30.

Comunicato stampa

Ordona, stasera il presepe vivente

Una serata ricca di avvenimenti. Tra arti e mestieri nel Villaggio di Betlemme e a seguire la recitazione del Presepe Vivente vivrete insieme a noi il momento più emozionante dell’umanità: la nascita del Bambinello e la speranza di un mondo migliore. Dopo la benedizione dei personaggi che rappresenteranno la Sacra Famiglia, il Vescovo S.E. Luigi Renna si unirà al pubblico presente per assistere all’evento del Presepe Vivente. L’APS “Pro-Muovere Ordona” e l’Amm.ne Comunale di Ordona vi invitano a partecipare e vi augurano un sereno Buon Natale e un Felice Anno 2020.

Comunicato stampa