Orta Nova, giovedì presso l’Olivetti una serata dedicata all’astronomia. Ingresso libero per scrutare le stelle

L’istituto Adriano Olivetti di Orta Nova

Pomeriggio speciale all’Istituto Olivetti di Orta Nova. Il giorno 25 Gennaio, dalle 17 alle 20, la Società Astronomica Pugliese sarà ospite della scuola per osservare la luna e le costellazioni invernali con telescopi piazzati nel cortile e sulle terrazze dell’istituto. La collaborazione fra l’Olivetti e gli esperti di stelle e pianeti comincia tre anni in occasione del progetto di scienze “Occhi al cielo” e si è consolidata in modo strutturale nel corso del triennio. L’evento, infatti, si inserisce nel Piano dell’Offerta Formativa dell’Istituto che mira allo sviluppo ed al potenziamento delle competenze in ambito scientifico-tecnologico, attraverso la realizzazione di laboratori didattici permanenti e l’attivazione di progetti PON organici e innovativi “Scienza Viva” e “Sperimentiamo la realtà” che privilegiano metodologie sperimentali e l’utilizzo delle TIC.
Le attività laboratoriali costituiscono, quindi, il “fiore all’occhiello” degli interventi didattici della scuola, polo di riferimento del territorio sia in campo scientifico-tecnologico, sia in ambito umanistico. L’ingresso alla serata astronomica è libero ed esteso a tutti coloro che vogliono “rimirar le stelle”!

Comunicato stampa

Annunci
Istruzione

Nuove opportunità formative per la Scuola Secondaria di 1° grado “S. Pertini”

L’ingresso della Scuola Media Pertini

Ancora opportunità formative per gli studenti della Scuola Secondaria di 1° grado “S. Pertini” di Orta Nova (FG) con l’avvio del progetto PON FSE Inclusione sociale e lotta al disagio, “S.O.S. Save our Students”, autorizzato dal MIUR e cofinanziato dalla Commissione Europea e dallo Stato Italiano, finalizzato a riequilibrare e compensare situazioni di svantaggio socio-economico e a dare agli alunni opportunità per accedere a iniziative extracurricolari. Otto i moduli  proposti agli alunni  “MUSICHIAMOCI”, “LA MATEMATICA NON È UN PROBLEMA”, “DAL GIOCO ALLO SPORT”, “ORIENTEERING”, “IL PAESAGGIO RACCONTA”, “THE PASSPORT FOR LIFE”, “SVITA IL TUO BULLO” e “LA PAROLA PUÓ ESSERE SPADA” della durata di trenta ore ciascuno, attraverso i quali sarà possibile sviluppare non solo competenze riconducibili al curricolo, ma anche  azioni di rinforzo delle competenze di base attraverso innovativi approcci e modelli  di insegnamento/apprendimento che mettono gli alunni al centro del processo formativo e li orientano anche dal punto di vista personale. Il Dirigente Scolastico Prof. Pietro Vincenzo Piemontese sottolinea che è risultata vincente la sinergia operativa nella progettazione del piano che ha determinato un significativo ampliamento dell’offerta formativa della nostra Scuola; per la realizzazione dei corsi la scuola, dal 17 Gennaio fino al mese di maggio 2018, sarà aperta oltre i tempi della didattica come spazio di comunità rafforzata dalle risorse professionali esistenti all’interno e all’esterno dell’istituzione scolastica. Chiaramente emerge la rilevante azione culturale della “Pertini” sul territorio che rende gli alunni protagonisti del proprio apprendimento e ne favorisce l’acquisizione di competenze trasversali e
professionali.

Comunicato stampa

Istruzione

I nuovi orizzonti dell’Istituto Olivetti: una crescita che si estende oltre i confini nazionali

I ragazzi che parteciperanno al Progetto Erasmus Plus con il preside Giuseppe Russo

Viviamo nell’epoca della Rete, ma la rete di cui è entrato a far parte l’Istituto Olivetti di Orta Nova non ha nulla di effimero o virtuale. Anzi. È una rete concreta e solida. È la rete del progetto Erasmus Plus – WSE, uno straordinario progetto di istruzione e formazione professionale che coinvolge scuole e alunni di tutta Europa. Scuole meritevoli e capaci di progettare e investire davvero nell’istruzione e nei giovani. Ebbene, dieci alunni del nostro istituto – accompagnati da sei docenti dotati delle opportune competenze – voleranno a Valencia e vi soggiorneranno per 31 giorni per fare esperienza di alternanza scuola-lavoro e per mettere in pratica concetti che non sono solo parole vuote. La rete del progetto Erasmus Plus permetterà alle ragazze e ai ragazzi selezionati di vivere un’effettiva esperienza di vita, di crescita e formazione, un’esperienza immersiva, dinamica, all’insegna dell’apertura culturale e dell’inclusione – tanto è vero che una delle alunne partecipanti sarà una ragazza non vedente, pienamente inserita nella realtà scolastica e adeguatamente sostenuta da docenti capaci. Insomma, si tratta di inclusione reale, formazione di alto livello, esperienze professionalizzanti, possibilità di creare una rete virtuosa con giovani e scuole di tutta Europa, una rete per mezzo della quale le alunne e gli alunni potranno accrescere le proprie competenze di cittadini attivi, cittadini non solo italiani, ma europei a pieno titolo. Questo è il presente e il futuro dell’Istituto Olivetti, anche perché, all’insegna della continuità, il progetto Erasmus è biennale e sarà replicato nel corso del prossimo anno scolastico. L’internazionalizzazione dell’apprendimento e dei saperi, quindi, entra a far parte della storia e dell’offerta formativa di un istituto che sta crescendo a ritmi sostenuti, e lo dimostra con l’efficacia e la lungimiranza delle sue azioni progettuali che lo portano a godere di simili opportunità per la formazione a  tutto tondo dei propri studenti. E non finisce certo qui. Il processo di internazionalizzazione e di crescita di cui sta dando prova l’Istituto Olivetti non si ferma a Valencia, ma va ancora oltre e arriva fino a Praga, dove altri quindici alunni meritevoli soggiorneranno per quattro settimane, nell’ambito del progetto PON di alternanza scuola lavoro all’estero “DESTINAZIONE EUROPA”.  Tutto questo si può sintetizzare in poche parole: saper guardare avanti e saperlo fare con gli strumenti giusti e dalla giusta prospettiva.

Comunicato stampa

Istruzione

Orta Nova, l’istituto Olivetti in prima fila nella lotta alle mafie e nel contrasto al Cyberbullismo

Un incontro con gli studenti presso l’Olivetti

Impegno a tutto campo dell’Istituto Adriano Olivetti per rafforzare negli alunni senso civico e  legalità.  Grazie al progetto d’istituto Cultura della legalità per uno sviluppo sostenibile, continuano gli incontri con esperti per vivere momenti formativi utili ad arricchire il patrimonio di conoscenze dei nostri ragazzi.  Nell’ottica di privilegiare il contatto con chi ha vissuto esperienza diretta del fenomeno legato alla illegalità nelle sue diverse sfaccettature, il 4 dicembre u.s., alcune classi dei diversi indirizzi dell’Olivetti, hanno incontrato l’associazione antiracket Giovanni Panunzio-Eguaglianza Legalità Diritti. Sono intervenuti il presidente dell’associazione Dimitri Lioi; Giovanna Belluna Panunzio, nuora dell’imprenditore foggiano ucciso dalla mafia 25 anni fa per non essersi piegato al racket della “società foggiana” nonché vice-presidente dell’associazione; Michela Magnifico giornalista di Telefoggia e autrice del libro dedicato alla vicenda di Giovanni Panunzio – 6 novembre 1992, il coraggio di un uomo-,  l’attore Stefano Corsi che ha recitato un monologo tratto dal libro stesso e per l’Ufficio Scolastico Territoriale la prof.ssa Tarantino. Forte e chiaro è stato il messaggio trasmesso da Giovanna Belluna Panunzio agli studenti: “non bisogna avere paura, senza mafia si può vivere, anzi, si può vivere meglio. Non lasciatevi incantare dalla chimera di effimero potere e guadagno facile; la vita di chi vive nell’illegalità non è vita sapendo che dietro l’angolo c’è il carcere se non la morte”. Altamente formativo e coinvolgente anche l’intervento del  presidente Dimitri Lioi che dopo aver specificato qual è l’impegno dell’associazione, si è soffermato sulla figura di Mario Nero, di origine ortese, che con la sua testimonianza ha reso possibile l’individuazione dei responsabili dell’omicidio. “Sarebbe bello che Mario Nero potesse, oggi, tornare a visitare la sua città di origine, dopo un quarto di secolo di isolamento e senza fissa dimora” ha concluso Dimitri Lioi. Al termine dell’incontro, gli alunni hanno rivolto diverse domande agli ospiti dimostrando interesse e motivata partecipazione. A seguire, lunedì 11 dicembre, il dott. Giovanni Ippolito della Polizia Postale-Questura di Foggia, ha incontrato alunni delle classi seconde per parlare di bullismo, cyberbullismo e cyberstalking.   Il dott. Ippolito ha messo in guardia i ragazzi dai rischi che possono derivare da un uso non corretto della rete. “Il telefonino e la rete Internet fanno ormai parte della vita dei giovani, possono sicuramente essere strumenti indispensabili per la conoscenza e per la condivisione stessa della conoscenza, ma possono trasformarsi in trappola  infernale per quanti pensano che telefonino e internet siano la vita stessa e non parte di essa; mai pensare che sono validi sostituti della relazione con gli altri” ha detto il dott. Ippolito che ha anche posto all’attenzione dei ragazzi esperienze concrete di come si può, anche inconsapevolmente, correre il rischio di esperienze negative. Sulla tematica, la scuola ha in programma un coinvolgimento anche dei genitori in occasione del Safer Internet day, giornata internazionale di sensibilizzazione per i rischi di Internet istituita nel 2004 dall’Unione europea che ricorre nel mese di febbraio, per sensibilizzare appunto al cyberbullismo ma anche alla perdita di privacy e a uno stile di vita eccessivamente sedentario o solitario soprattutto degli utenti più giovani. Il percorso di legalità messo in atto dalla scuola riprende a gennaio con altre tematiche quali caporalato, legalità ed etica nelle scelte di consumo;  un piccolo ma significativo contributo alla crescita culturale dei nostri alunni perché possano essere cittadini attivi e consapevoli del loro futuro.

Comunicato stampa

Istruzione

Stornarella, lunedì convegno all’Istituto Aldo Moro su Minori in Rete e Violenza di Genere, ospite l’Avvocato La Scala

L’Avvocato Antonio Maria La Scala

L’Amministrazione Comunale in collaborazione con l’Associazione Penelope, l’Istituto Statale Comprensivo “Aldo Moro”, il Ministero degli Interni, l’Associazione Gens Nova, ha organizzato un incontro su un tema di grande attualità. Dopo il saluto delle autorità interverrà l’avvocato La Scala noto anche per essere spesso ospite nella trasmissione di RAI 3 “Chi l’ha visto” come presidente dell’Associazione delle famiglie e degli amici delle persone scomparse “Penelope”. Appuntamento lunedì alle 9:30 presso l’auditorium dell’Istituto Statale Comprensivo “Aldo Moro” di Stornarella.

Istruzione

Orta Nova, l’Associazione Frasca incontra i ragazzi dell’Olivetti

I ragazzi dell’Istituto Olivetti con l’Associazione Mario Frasca

Questa mattina si è svolta la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione agli alunni dell’Istituto Scolastico Adriano Olivetti di Orta Nova (FG). L’evento è stato organizzato dall’Associazione Onlus Mario Frasca con il Dirigente Scolastico Prof. Giuseppe Russo. Presenti alla cerimonia in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale di Orta Nova, l’Avvocato Antonio Attino (Assessore), Antonio e Angela Frasca (genitori di Mario Frasca), Vincenzo Frasca (segretario associazione Frasca), e i professori Francesco Traisci e Eofelia Siciliano (I.I.S. Adriano Olivetti). “Il mese di Novembre rappresenta una data storica per il nostro paese, abbiamo il dovere di ricordare perennemente i nostri Caduti nelle Missioni di pace all’estero dal 1950 ad oggi“, afferma il segretario dell’Associazione Onlus Mario Frasca dott. Vincenzo Frasca. Racconti ed emozioni da parte degli alunni che hanno partecipato al servizio d’ordine del 23 SETTEMBRE scorso, giorno che ha visto nella sua città natia, la partecipazione di Autorità Civili e Militari nel ricordare il sesto anniversario della scomparsa del Caporal Maggiore Capo Mario Frasca, caduto nell’adempimento del proprio dovere in Afghanistan il 23/09/2011.

Comunicato stampa
Istruzione

La Scuola Secondaria di primo grado Sandro Pertini premiata con un progetto per corsi estivi

La locandina dell’iniziativa

La nostra Scuola ha ottenuto un importante riconoscimento dall’adesione al progetto, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento delle Pari Opportunità, rivolto alle istituzioni Scolastiche, nell’ambito delle iniziative volte a sostenere le Pari Opportunità e a contrastare gli stereotipi di genere nei percorsi scolastici. La candidatura al bando, a cui hanno partecipato le scuole di tutta Italia, ha collocato in posizione utile di graduatoria anche la Scuola Secondaria di 1° grado “S. Pertini” di Orta Nova (FG) che ha ottenuto il finanziamento per il proprio percorso di approfondimento grazie al quale saranno attivati campi estivi, che si terranno dal 4 al 15 settembre 2017 presso l’I.I.S. “A. Olivetti” di Orta Nova (FG), rivolti in “primis” alle ragazze a fronte del principio che sta alla base del progetto, i ragazzi si metteranno alla prova con la matematica, la robotica e coding: nell’arco di 10 mattine per 4 ore, con il supporto di docenti formatori interni ed esterni delle scuole del territorio. Oltre a costruire un servizio importante per le famiglie che avranno l’opportunità di fruire gratuitamente di 10 giorni di scuole d’estate, l’iniziativa costituisce un importante ampliamento dell’Offerta Formativa per il nostro Istituto, andando sempre più nella direzione che ci caratterizza: la valorizzazione delle eccellenze in ambito matematico scientifico che cerchiamo di perseguire. Un grazie particolare a tutti coloro che prenderanno parte a questo progetto: il Comune di Orta Nova, nella persona del Sindaco Dott. Gerardo Tarantino, L’I.I.S. “A. Olivetti” nella persona del Dirigente Scolastico Prof. Giuseppe Russo, al Referente del Progetto Prof. Lorenzo Ciuffreda, ai Tutor Interni della Scuola Secondaria di 1° grado “S. Pertini” di Orta Nova (FG) Prof.ssa Angela Maria D’Arienzo e Maurizio Traisci e al Tutor Esterno Prof. Antonio Pierpaolo Maio dell’ I.I.S. “A. Olivetti” di Ora Nova (FG). La manifestazione conclusiva con la consegna degli attestati per i partecipanti si terrà il 15 settembre 2017 ore 17 presso la Sala Consiliare di Palazzo di Città. La Cittadinanza è invitata a partecipare.Comunicato stampa 

Istruzione