Di Michele: “Compiaciuti per la delega provinciale all’agricoltura ottenuta dall’Assessore Agnelli”

Il nostro assessore Andrea Agnelli ha appena ricevuto dalle mani del presidente della Provincia Nicola Gatta la delega alle Politiche per la valorizzazione dell’Agricoltura – Risorse idriche. In qualità di concittadini e soprattutto di amministratori comunali, ci compiaciamo per la nomina e auguriamo ad Andrea Agnelli il meglio. Siamo certi e consapevoli che il presidente Gatta, uomo attento al territorio che amministra, abbia fatto la scelta giusta: Agnelli è un imprenditore agricolo di lungo corso e sarà certamente utilissimo alla causa. Carapelle e tutto il territorio dei Cinque Reali Siti devono esserne orgogliosi.

Comunicato stampa

Annunci

Abruscio: ” Il Nastro continuerà a difendere e custodire la stele dedicata a Di Vittorio”

Quanto avvenuto ad Orta Nova ci indigna enormemente: vandalizzare la stele dedicata a Giuseppe Di Vittorio, rappresenta un atto ignobile. Quel cippo è il simbolo del passaggio di un uomo di elevato tenore umano e politico, che qui, sul territorio ortese, otteneva il suo primo lavoro, e che nella sua vita si distinguerà per le lotte in favore delle classi contadine ed operaie.
Bene ha fatto l’Amministrazione Comunale a stigmatizzare il fatto e ad adoperarsi tempestivamente per ripristinarla. Continueremo a difendere e a custodire con fermezza e profondo orgoglio quella stele, memoria storica che diventa ancora più preziosa in un panorama politicamente e umanamente desolante ed ignorante, profuso da certi vertici dello Stato, e che trova agio nelle periferie del Paese.

Antonio Abruscio,
COORDINATORE del CIRCOLO POLITICO “IL NASTRO”

Dal CIS nuove speranze per Herdonia, al via i progetti per il Parco ed il Museo archeologico

Questa mattina abbiamo preso parte al tavolo istituzionale presso la Prefettura di Foggia, finalizzato alla sottoscrizione dei contratti del CIS Capitanata. Alla presenza del premier Giuseppe Conte, del ministro per il sud Barbara Lezzi e del Governatore Emiliano, il sindaco ha firmato l’ultimo passaggio formale per ottenere i fondi per la riqualificazione del sito archeologico di Herdonia, per la costruzione del parcheggio del Museo Civico e per le opere di urbanizzazione della zona Pip. Abbiamo apprezzato l’attenzione che questo Governo ha riservato per tutto il Sud e per le aree strategiche della Capitanata e, nel ringraziare il presidente Conte e tutti gli attori istituzionali locali coinvolti, ribadiamo il nostro impegno nel conseguimento degli obiettivi strategici per la valorizzazione del nostro territorio che il sindaco e l’amministrazione hanno individuato a inizio mandato, favorendo con caparbietà l’invio di ben tre progetti che oggi con grande soddisfazione ci hanno condotto alla sottoscrizione degli importanti finanziamenti.

Comunicato stampa

Orta Nova, Persiano: “La stele di Di Vittorio danneggiata da miserabili”

Chi ha distrutto la stele commemorativa di Di Vittorio, a Orta Nova, certamente è un miserabile, figlio di un’epoca tristemente segnata dai seminatori d’odio. Apprezziamo l’immediata presa di posizione del sindaco Mimmo Lasorsa e del consigliere comunale Gianluca Di Giovine che hanno assicurato l’immediato ripristino della stele”. E’ Franco Persiano, segretario provinciale dello SPI Cgil Foggia, a intervenire riguardo all’atto vandalico ai danni di un simbolo, la lapide sulla quale si ricorda il primo luogo di lavoro di Giuseppe Di Vittorio, politico e sindacalista che ha scritto la storia del sindacalismo italiano e mondiale, una delle figure più alte e nobili della storia italiana. “Abbiamo un Ministro della Discordia che, invece di lavorare al bene di tutto il Paese, va in tour sulle spiagge a disseminare parole d’odio e di contrapposizione. Quanto accaduto a Orta Nova, e quanto sta succedendo in tutta Italia, è la dimostrazione che occorre ricostruire e rafforzare le basi della cultura democratica nel segno del rispetto e della conoscenza. L’ignoranza genera miseria e partorisce gli imbecilli che, con gesti come quello che stiamo commentando, si appuntano sul petto la medaglia di latta che certifica il loro vuoto. Giuseppe Di Vittorio era rispettato da tutti, anche dai suoi avversari, perché fu un uomo capace realmente di lottare per il bene di tutti, partendo dagli ultimi, dai braccianti, dai lavoratori e dalle lavoratrici, favorendo il loro riscatto da condizioni di povertà e sopraffazione. A partire dal basso, dai semplici cittadini alle istituzioni comunali e alle scuole del territorio, torniamo a valorizzare le personalità che hanno saputo incarnare i valori più alti della nostra Costituzione, quella stessa Carta Fondamentale che scrissero dopo aver lottato per riconquistare la libertà soffocata da un regime ottuso e dittatoriale”, ha concluso Persiano.

Comunicato stampa

Il premier Conte martedì a Foggia per il Contratto Istituzionale di Sviluppo, Gatta: “Grato al premier”

Con riferimento al Contratto Istituzionale di Sviluppo della Capitanata, il lavoro e l’impegno profuso nei mesi scorsi proseguirà fattivamente con la sottoscrizione del Contratto in Prefettura a Foggia martedì 13 Agosto. Ringrazio il Presidente Conte e tutti gli attori istituzionali, che hanno contribuito alla costruzione di questo importante strumento di sviluppo che ha tracciato un percorso virtuoso per il superamento delle criticità di questa nostra amata Terra. Il Contratto di Sviluppo è un programma che dobbiamo continuare a costruire insieme, con ulteriori progettualità innovative che mirino alla crescita sociale economia e culturale di tutta la Capitanata.

Comunicato stampa

Carapelle, si dimette l’assessore Maria Altomare Cangio: “Ritenuta scomoda ed ingombrante dal primo cittadino”

Colpo di scena a Carapelle, a distanza di un anno dall’insediamento, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Umberto Di Michele perde un componente della giunta comunale. Si tratta dell’assessore al welfare, alla cultura e spettacolo ed alla pubblica istruzione Maria Altomare Cangio, che nella giornata di oggi ha rassegnato le dimissioni irrevocabili dall’incarico di governo. Nella missiva inviata al primo cittadino, l’ormai ex assessore ha chiarito come lo spirito e la passione che hanno caratterizzato il progetto politico del movimento politico Il Salto, sia ormai naufragato dietro “una posizione di visibilità ritenuta scomoda ed ingombrante dallo stesso primo cittadino“, come dichiarato dalla stessa Cangio, che continuerà a rivestire la carica di consigliere comunale ma in qualità di indipendente.

Orta Nova, l’amministrazione Lasorsa pronta a voltare pagina rispetto al passato nella lotta al vandalismo

Ancora un grave atto vandalico, ha investito la cittadina dei Cinque Reali Siti. Distrutte da ignoti, le fioriere collocate a lato del Municipio in via Vico Piscina, nella notte tra il 6 e il 7 agosto scorso. Ma l’episodio che allunga l’ininterrotta scia di scorribande notturne, quasi sempre impunite, che imperversano nel territorio da anni; non sembra questa volta destinato a passare sottotraccia. Lo ha messo nero su bianco il Sindaco Domenico Lasorsa, affidando il suo sfogo amaro ad un comunicato; già diffuso dal nostro blog: “…I Carabinieri, provvederanno ad acquisire le immagini delle telecamere presenti nella zona, per arrivare a chi ha fatto tutto ciò. Questa comunità, sta subendo troppi atti vandalici da gente senza scrupoli e, senza rispetto del proprio territorio. Questo, non è più seriamente tollerabile!” La devastazione segue di pochi giorni quella ai danni della Scuola Materna di via Pirandello; messa in atto sempre da ignoti, invece, nella notte tra il 2 e il 3 agosto. Su entrambi gli episodi, stanno indagando le forze dell’ordine, anche per verificare se vi possa essere una correlazione ed eventuale compartecipazione, dei soggetti coinvolti nei raid. Quel che appare tuttavia manifesto, è l’intento di Lasorsa di voler voltare decisamente pagina, rispetto al passato: “Il vandalismo è una piaga sociale che, purtroppo, in tutti questi anni è stata sottovalutata. Per questo motivo, a partire dai prossimi mesi, ci impegneremo nel dotare di allarme, in particolare, tutti quegli Istituti che ne hanno bisogno!” Punta dunque a far crescere il senso di sicurezza sociale, l’Amministrazione Lasorsa; che formata da tanti giovani, si rivolge soprattutto ai più giovani, per perseguire insieme attraverso il rispetto delle regole non solo un’inversione di rotta, ma anche un reale cambiamento possibile. Di cambiamento, attuato attraverso politiche di inclusione, è strenua sostenitrice la giovanissima Dora Pelullo, Assessore alle Politiche Sociali; che mette tuttavia in chiaro, quanto sia importante che ciascuno faccia la sua parte: “I fatti di questi giorni, purtroppo non nuovi alla cittadina ortese, ci costringono ad una riflessione amara: la mancanza di stimoli e attività di intrattenimento sane e coinvolgenti per i nostri giovani, spesso sono una delle cause di scorribande notturne e devastazioni di proprietà pubbliche e private. Atteggiamenti delinquenziali e atti vandalici sono condannabili sempre, ma non basta. Spesso queste azioni sono l’urlo disperato di una categoria troppo spesso ignorata o lasciata allo sbando, in primis dai genitori e in secondo luogo dalle istituzioni, a vari livelli. Pur intenzionata a punire i responsabili, la nostra Amministrazione non intende fermarsi a quello. Crediamo nel potenziale dei giovani e crediamo sia necessario fornire loro il giusto spazio, forse mai avuto. Ci muoveremo accanto alle scuole e collaboreremo con le varie associazioni, affinché la nostra azione sia sinergica e condivisa. Le istituzioni, le scuole, le parrocchie ed i singoli genitori non possono ignorare quella che è un’emergenza. I nostri ragazzi chiedono attenzione, hanno bisogno di “No!” fermi e credibili, ma anche di essere ascoltati. Loro sono i cittadini di domani, ma non dimentichiamo neanche per un attimo che nelle nostre mani è la responsabilità di essere onesti e credibili cittadini di oggi. Che lo si voglia o no, siamo il loro esempio. Ora sta a noi decidere, di che tipo!” E ferma condanna, per l’accaduto, è stata espressa anche dal giovane Consigliere Comunale della Lista Lasorsa Sindaco, Francesco Grillo; che pone in particolare l’accento sull’importanza dell’azione politica, nel fenomeno di contrasto all’azione dei vandali: ”Mi addolora, che questi attacchi provengano in particolare da ragazzini e ragazzine, che li mettono in atto semplicemente per noia. Questo è un punto, che deve farci seriamente riflettere! E’ soprattutto su di loro, infatti, che deve concentrarsi l’attenzione sociale; su quei giovanissimi che, di sicuro, non avendo luoghi di svago appropriati, decidono di “divertirsi” in questo modo. Lo abbiamo detto fin dalla campagna elettorale: bisogna far prevalere un senso di legalità, e di appartenenza al proprio territorio, attraverso un’educazione, o rieducazione sociale, che faccia comprendere a questi ragazzi, che una volta danneggiato un monumento, o una struttura, hanno fatto un danno soprattutto a loro stessi; contribuendo ad alimentare un processo di degrado, dell’intera nostra comunità. L’azione vandalica messa in atto nel territorio e, cresciuta esponenzialmente negli anni, è dunque un problema, che va preso di petto; che non può essere relegato solo all’impegno esclusivo delle forze dell’ordine. Occorre infatti che anche la politica, dia il proprio contributo fondamentale, nell’azione di contrasto al fenomeno!”

Massimo Beccia