Misericordia di Orta Nova e Banco Alimentare della Daunia insieme per il “Matrimonio della beneficenza”

Misericordia di Orta Nova e Banco Alimentare della Daunia annunciano con gioia il loro “matrimonio della beneficenza” che si terrà giovedì 27 settembre alle ore 18 presso la sede di Via Puglie ad Orta Nova (e in seguito presso la sede del Banco Alimentare della Daunia) in occasione della presentazione del progetto “I samaritani della Daunia” attivato nell’ambito di Garanzia Giovani. Questo progetto permette già alla confraternita ortese di contare su quattro volontari che si occuperanno della gestione e del rafforzamento del servizio nel Punto Carità di Via Puglie. Per presentare queste e tante altre novità le due associazioni hanno pensato ad un evento che sancisca e certifichi una collaborazione che dura ormai da tempo. L’invito al “matrimonio della beneficenza” è rivolto a tutti i benefattori. Le due organizzazioni sono liete di invitare all’inaugurazione del progetto tutte quelle persone che direttamente o indirettamente si occupano del bene più prezioso, il cibo. L’iniziativa benefica si occuperà, nello specifico, di dare le eccedenze alimentari o alimenti in fase di scadenza a tutti i poveri che ne fanno richiesta. Nell’occasione sarà illustrata la legge nazionale antispreco e la petizione per l’abbassamento della tassa sui rifiuti TA.RI. rivolta all’Amministrazione Comunale locale, in modo da premiare le aziende che donano cibo alle organizzazioni di volontariato. Al contrario dei più comuni matrimoni, gli sposi non metteranno a disposizione degli astanti un ricevimento tradizionale, molte volte simbolo dello spreco. Piuttosto, in quell’occasione si impegneranno a raccogliere le donazioni dei benefattori. “Abbiamo deciso di organizzare questo ‘matrimonio’ perché ogni cittadino spreca in media 149 kg di cibo all’anno” – spiega il Governatore, Peppino Lopopolo. “Con queste eccedenze si potrebbero sfamare tante persone che ne hanno bisogno. Soltanto ad Orta Nova, ad esempio, vengono dispensati all’anno dalla Misericordia di Orta Nova 42.900 pacchi da 500 gr dal valore economico di oltre € 55.000. Questo fa capire quanto sia attuale l’emergenza alimentare sul nostro territorio, congiuntamente all’emergenza abitativa”. A proposito di ciò, sempre nell’ambito di questo progetto la Misericordia di Orta Nova ha intenzione di realizzare un container dove ospitare gli indigenti per permettere loro di avere accesso ad una mensa e ad un dormitorio pubblico. Per consentire la realizzazione di questo progetto la Misericordia diffonde il suo IBAN per le donazioni. IBAN IT15X088101570000005002100 intestato a Confraternita di Misericordia di Orta Nova.

Comunicato Stampa

Annunci
Sociale

Orta Nova, volontari di oggi e di domani in Piazza Mario Frasca per “Io non mi rifiuto III”

“Io non mi rifiuto” urlato al cielo per smuovere la sensibilità dei cittadini di Orta Nova sul tema dell’ambiente. Si è conclusa così la terza giornata dell’iniziativa organizzata dalla Misericordia di Orta Nova, finalizzata alla diffusione delle buone pratiche civiche ed all’educazione sulla raccolta differenziata. All’evento tenutosi presso Piazza Mario Frasca ad Orta Nova hanno preso parte i ragazzi dagli 11 ai 13 anni che hanno partecipato all’ultimo campo scuola “Anche io sono la Protezione Civile” finanziato dal Dipartimento Nazionale di Protezione Civile ed organizzato dalla Misericordia di Orta Nova. Per gli oltre 20 ragazzi è stata la conclusione di un percorso educativo che li ha visti protagonisti nell’apprendimento dei comportamenti idonei in caso di calamità. Dalle ore 10 del mattino i ragazzi, accompagnati dai volontari, si sono riuniti in questa piazza periferica del Comune di Orta Nova, per dare un messaggio di speranza e per contrastare simbolicamente il degrado che si è impossessato della piazza. Muniti di palette e buste, i giovani volontari hanno rimosso simbolicamente alcuni rifiuti, per dimostrare agli adulti che si può fare del bene semplicemente rimboccandosi le maniche. Dopo aver terminato la pulizia, i volontari hanno dato vita ad una dimostrazione sulla raccolta differenziata, improntata sulla competizione tra le stesse squadre che hanno partecipato al campo scuola. “Il nostro obiettivo – spiega il Governatore Giuseppe Lopopolonon è quello di ripulire totalmente le aree sporche della città, ma soltanto quello di sensibilizzare la gente sul tema affinché si possano evitare i comportamenti errati che adottiamo nella quotidianità. Questo è il terzo appuntamento della nostra iniziativa, a cui seguirà un evento conclusivo nelle prossime settimane, dove saranno presenti tutti i ragazzi e tutte le associazioni ambientaliste che hanno partecipato nelle scorse giornate. In questo modo speriamo di seminare qualcosa di buono tra la gente”. Al termine della giornata ecologica, i partecipanti hanno fatto rientro presso la sede di Misericordia di Via Puglie ad Orta Nova per fare merenda insieme ai volontari e ai soci. Nella sala associativa è stato proiettato anche il video conclusivo del campo scuola, un’esperienza che resterà nella memoria dei ragazzi e che ha consentito loro di creare dei legami di amicizia che proseguiranno nel loro percorso di crescita.

 

Comunicato Stampa

Sociale

Orta Nova, la Misericordia di Orta Nova in soccorso di Piazza Frasca, arriva la terza edizione di “Io non mi rifiuto”

Non c’è due senza tre. La Misericordia di Orta Nova torna ad occuparsi di ambiente e buone pratiche civiche nell’iniziativa “Io non mi rifiuto” in programma il 7 settembre dalle ore 10. Si tratta di un evento itinerante che ha portato negli scorsi mesi la confraternita ortese a riqualificare delle aree della cittadina dei Reali Siti, con il coinvolgimento dei più giovani e delle associazioni locali di volontariato che si occupano di ambiente. Dopo i primi due appuntamenti (tenutisi in Piazza Martiri delle Foibe e in Piazza dei Caduti) questa volta la Misericordia sarà in Piazza Mario Frasca (ex Piazza Gronchi) per intervenire in un’area di recente costruzione ma già nella morsa del degrado e dell’inciviltà. I protagonisti di questo nuovo appuntamento di “Io non mi rifiuto” saranno i ragazzi che dal 30 luglio al 4 agosto scorsi hanno preso parte al campo scuola “Anche io sono la Protezione Civile” organizzato dalla Misericordia di Orta Nova su impulso del dipartimento nazionale di Protezione Civile. I 23 ragazzi dai 10 ai 13 anni, accompagnati dai volontari della confraternita ortese, prenderanno parte a delle dimostrazioni sulla raccolta differenziata, in un contesto dove il riuso del rifiuto stenta ancora a partire. Di seguito i presenti, a scopo prettamente dimostrativo, rimuoveranno i rifiuti dalle aiuole e dalle fioriere che si trovano all’interno di Piazza Mario Frasca. I ragazzi, sotto la supervisione dei più grandi, si adopereranno con pinze speciali e guanti per raccogliere dal suolo l’immondizia che si è accumulata nel tempo. “Alla fine dell’evento, come è già accaduto nelle iniziative precedenti – spiega il Governatore, Peppino Lopopoloi ragazzi riceveranno una lezione importantissima, dopo le nozioni che hanno appreso durante la settimana di permanenza a Vieste durante il campo scuola. Riproponiamo questo evento perché siamo convinti che serva a formare i cittadini di domani e diffondere nella nostra città la sensibilità necessaria verso la tematica dell’ambiente e tutto ciò che riguarda la formazione di una maggiore coscienza civica”. Dopo questo appuntamento l’associazione ortese sta già organizzando un evento conclusivo dell’iniziativa, per tirare le somme e fare un bilancio. Ad ottobre, nell’ultima tappa di “Io non mi rifiuto” parteciperanno tutte le scuole ortesi e tutte le associazioni che hanno preso parte a questo percorso lungo ma ricco di soddisfazioni. L’evento conclusivo si terrà nella piazza centrale di Orta Nova e sarà una vera e propria festa dell’ambiente. Successivamente saranno resi noti nel dettaglio gli orari e la data anche dell’ultimo appuntamento.

Twitta con noi! #iononmirifiuto
Comunicato Stampa

Sociale

La Misericordia di Orta Nova apre nuovamente al Servizio Civile, il Governatore Lopopolo: “Occasione per far avvicinare i giovani al volontariato”

La Misericordia di Orta Nova anche quest’anno avrà l’onere e l’onore di far partire ben quattro progetti del Servizio Civile Universale attivati nel bando nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Delle 28.967 posizioni aperte su scala nazionale, la confraternita ortese potrà contare su 16 nuovi volontari per quattro progetti specifici su altrettanti ambiti di intervento. “Con i progetti attivati quest’anno” – spiega il Governatore, Peppino Lopopolo – “la Misericordia allarga il target dei fruitori dei servizi, strizzando l’occhio ai ragazzi e ai più giovani che sono il futuro della nostra società. Oltre alle 16 posizioni di questo bando, Misericordia può contare anche sull’operato di altri 4 volontari di Garanzia Giovani che andranno a formare così un vero e proprio esercito della beneficenza”. Confermato anche per il 2018 il progetto “Accompagnamento e Comunità” che prevede l’assistenza domiciliare per anziani attraverso il trasporto ordinario, il supporto di segretariato sociale e l’accompagnamento in attività quotidiane. Questo progetto, che coinvolgerà 4 volontari, prevede anche il supporto al servizio di banco alimentare e distribuzione di beni ai meno abbienti, con il trasporto in emergenza e la partecipazione dei beneficiari agli eventi di animazione locale. Per quanto riguarda il settore dell’educazione e della promozione culturale, è stato approvato un nuovo progetto che trasformerà la sede di Via Puglie in un vero e proprio centro di aggregazione per bambini, giovani ed anziani. Si chiama “Comunità resiliente 2018” ed è la progettualità che prevede un’accoglienza e un inserimento all’interno della struttura organizzativa dell’associazione dei giovani attraverso attività ludico-creative e attraverso un accompagnamento e aiuto scolastico.
Per dare risposta ad una necessità del territorio di riferimento è stato attivato il progetto “Prevenzione e Protezione 2018” che si occuperà di potenziare il presidio di protezione civile sul territorio, aggiungendo personale volontario che si occuperà di diffondere buone pratiche civiche e promuovere un nuovo stile di vita eco compatibile. L’ultimo progetto è quello del “Soccorso amico 2018” che darà un contenitore formale ad un ambito di intervento caratteristico della confraternita ortese che da 25 anni si occupa di trasporti sociali nel territorio dei Cinque Reali Siti. Il servizio sarà a disposizione di anziani e degenti che avranno una linea fissa da chiamare per avere un trasporto sanitario ordinario e un trasporto sanitario d’emergenza. “La Misericordia di Orta Nova è stata una dei primi enti in Italia ad attivare progetti di Servizio Civile, una buona tradizione che si ripete quasi ogni anno dal 2002 ad oggi” – afferma il Governatore, Peppino Lopopolo. “Per noi si tratta di un’occasione imperdibile per far innamorare i volontari della nostra associazione e per diffondere la cultura del volontariato in un contesto che richiede da un lato la buona volontà dei ragazzi e dall’altro il loro inserimento lavorativo”. La durata del servizio è di 12 mesi. Possono partecipare giovani che, alla data della domanda, abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età. La domanda per partecipare deve essere inoltrata alla Misericordia entro il 28 settembre alle ore 18. La confraternita ortese, tramite i propri canali di comunicazione, renderà noti i passaggi burocratici presentare formalmente la domanda. L’ufficio di segretariato sociale resta a disposizione per qualsiasi consulenza e consiglio sullo svolgimento della pratica.

Comunicato Stampa

Sociale

La Misericordia di Orta Nova a Vieste per il Campo Scuola

Per il nono anno consecutivo la Misericordia di Orta Nova ha attivato il campo scuola “Anche io sono la Protezione Civile”, dedicato ai ragazzi dagli 11 ai 13 anni. Finanziato dal Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, con il contributo economico della confraternita ortese, il campo scuola ha la finalità di educare i più piccoli alle buone pratiche civiche, al rispetto dell’ambiente e ai comportamenti da tenere in caso di calamità. Anche quest’anno si tiene presso il Camping Baia degli Aranci in Vieste dal 30 luglio al 4 agosto. Partecipano 22 ragazzi in età delle scuole medie, i cui genitori nei giorni prima della partenza sono stati presso la sede di Via Puglie per ricevere le istruzioni e i consigli utili. I partecipanti si sono già immersi nel fitto programma che prevede diversi momenti educativi a cura delle forze dell’ordine che operano sul territorio, a cui si aggiunge la supervisione di cinque educatori dell’associazione ortese: Angelo Freda (capo campo), Antonio Lasalvia, Naomi Cordisco, Melania Rizzitiello, Gianluca Russo. “Teniamo particolarmente a questa attività perché serve a formare i cittadini di domani” – spiega il Governatore, Giuseppe Lopopolo. “Purtroppo anche a scuola spesso mancano dei momenti di educazione civica e questo ha delle ricadute sulla formazione dei ragazzi che non sanno quanto sia importante avere un ruolo attivo nella tutela dell’ambiente, del territorio e della collettività”. Il programma del campo scuola 2018 prevede, come negli anni passati, dei momenti di intrattenimento ed altri di apprendimento, con visite guidate e lezioni frontali in compagnia di funzionari della Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Carabinieri, Corpo Forestale, Vigili del Fuoco e militari dell’Aeronautica. In particolare, durante la prima giornata, i partecipanti hanno visitato “Posta la Via”, un’azienda agricola dove i frati di San Giovanni Rotondo portano avanti una fattoria didattica a chilometro zero con un particolare propensione verso il rispetto dell’ambiente. Subito dopo, la delegazione si è spostata verso l’Oasi Lago Salso per conoscere tutte le straordinarie meraviglie della fauna e della flora locale. Nella giornata di martedì, invece, i partecipanti saranno a Vico del Gargano per visitare la Caserma dei Vigili del Fuoco. Inoltre, nel corso delle visite didattiche i ragazzi avranno modo di entrare anche all’interno della Aeroporto Militare del 32° Stormo dell’Amendola. “Saranno tanti i momenti entusiasmanti che sicuramente contribuiranno a formare una coscienza nuova nei giovani partecipanti” – conclude il Governatore. “Con loro, al termine del campeggio, organizzeremo una giornata ambientalista ad Orta Nova, non prima di aver festeggiato il loro rientro presso la nostra sede, nella speranza che ricordino a lungo le nozioni apprese durante la loro permenenza a Vieste”.

Comunicato Stampa Misericordia di Orta Nova

Sociale

I volontari della Misericordia di Orta Nova a Lourdes per opere di volontariato

La Misericordia di Orta Nova, per il nono anno consecutivo, sta prendendo parte al pellegrinaggio diocesano organizzato dall’Unitalsi. Antonio Lasalvia, Rocco Volpe, Patrizia Berardi e Naomi Cordisco sono i quattro volontari ortesi che, accompagnati dal padre correttore Don Luciano Avagliano, nella giornata del 17 luglio sono partiti da Orta Nova alla volta di Lourdes, aggregandosi al Treno Bianco. Sono centinaia i volontari che con loro hanno raggiunto il santuario di Bernadette e qui resteranno fino al 23 luglio per svolgere attività di volontariato al fianco degli ammalati. I volontari ortesi, in modo particolare, si occuperanno della movimentazione degli ammalati e della distribuzione degli alimenti, applicandosi in attività che caratterizzano l’operato quotidiano dell’associazione ortese nel territorio di riferimento. Durante la prima giornata i volontari hanno ricevuto la benedizione del Vescovo Monsignor Luigi Renna che li accompagnerà nel corso di tutta questa intensa esperienza. “Anche quest’anno – spiega il Governatore, Giuseppe Lopopoloabbiamo deciso di prendere parte al pellegrinaggio perché incarna alla perfezione lo spirito e i tratti distintivi della nostra confraternita. Tutti gli anni i ragazzi che si sono recati presso il Santuario hanno riscoperto il piacere di svolgere attività di volontariato e hanno rinfocolato il loro sentimento religioso. Per fare ciò, anche quest’anno, abbiamo deciso di lasciarci ispirare oltre che dalla madonna di Lourdes, anche dalla figura di Luigi Battaglini, nostro concittadino fondatore dell’Unione Amici di Lourdes, un uomo che nonostante la malattia ha fatto del bene a tante persone”. La Misericordia di Orta Nova prenderà parte anche alle funzioni religiose che si tengono quotidianamente all’interno del Santuario mariano. In una di queste occasioni i quattro confratelli ortesi indosseranno la veste storica della “buffa” per esprimere lo spirito di servizio e l’amore per il prossimo.

Comunicato stampa

Sociale

Emergenza Caldo, la Misericordia di Orta Nova in campo per aiutare gli anziani

Con l’arrivo della stagione più calda, la Misericordia di Orta Nova mette in campo tutte le proprie risorse per essere al fianco delle persone che più soffrono le alte temperature. Infatti, dal 1° luglio fino al 1° settembre la confraternita ortese propone una task force per fronteggiare l’emergenza caldo, un modo per aiutare gli ultrasessantacinquenni a difendersi dalla morsa delle temperature torride. A tale scopo sono attivi due numeri di linea diretta (0885 783017 centralino, 3296066012 cellulare e whatsapp) tramite i quali poter richiedere l’intervento dei volontari. Questi, previa disponibilità di mezzi e personale, raggiungeranno gli anziani direttamente nelle loro abitazioni per un’assistenza domiciliare dedicata a svariate necessità. Al centralino è possibile richiedere una semplice assistenza telefonica tramite la quale ottenere consigli utili su come affrontare il caldo, oppure l’intervento dei volontari per la spesa e i farmaci a domicilio, trasporti sociali con i mezzi di Misericordia, orientamento tra i servizi sociali e le farmacie di turno o altro tipo di richieste. “E’ un modo per esprimere la nostra vicinanza ad una fascia generazionale che soffre il dramma della solitudine, soprattutto nei mesi estivi quando figli e parenti si dirigono verso le località turistiche e balneari” – spiega il Governatore, Peppino Lopopolo. “Per il servizio che andremo a svolgere in questi due mesi mi sento di ringraziare i volontari che si sono messi a disposizione anche durante le vacanze, dimostrando attaccamento alla causa di Misericordia”. Nello stesso periodo, presso la sede di Via Puglie, durante tutto il periodo dell’emergenza caldo, saranno organizzate delle iniziative ricreative volte ad intrattenere tutti coloro che richiederanno l’assistenza. Si parte mercoledì 10 luglio con un torneo di giochi da tavolo, a cui seguirà, la settimana dopo, un pomeriggio di degustazione dei gelati. Mercoledì 25 luglio i volontari accompagneranno gli anziani in villa comunale per una passeggiata all’aperto. Ad agosto sono previste attività come la visione di film e una serata karaoke, prima della festa di fine estate che si svolgerà l’ultimo mercoledì di agosto. Per prendere parte a queste attività è necessario prenotarsi. “Da un lato ci occupiamo delle fasce più adulte della popolazione, dall’altro lato abbiamo confermato il nostro impegno nel consueto campo scuola dedicato ai ragazzi dai 10 ai 13 anni” – conclude Lopopolo. “L’estate è un momento che serve per svagarsi ma anche per iniziare a progettare in maniera seria e consapevole il ritorno all’ordinarietà e alle consuetudini”.

Comunicato Stampa Misericordia Orta Nova

Sociale