Ad Orta Nova affluenza record alle primarie Registrati 150 elettori in più dell’ottobre 2007

partito democraticoE’ Orta Nova uno dei pochi centri in Puglia in cui il Partito Democratico è riuscito ad incrementare il numero dei votanti alle primarie del 25 ottobre rispetto a quelle che si svolsero nel 2007. Sono stati 771 i cittadini, italiani e stranieri, iscritti domenica scorsa negli elenchi degli elettori del PD a fronte dei 621 che due anni fa furono chiamati a scegliere il primo segretario nazionale del partito. Netta l’affermazione di Pierluigi Bersani e Sergio Blasi, risultati i più votati rispettivamente con 509 voti (66.97%) e 513 voti (67.07%). Gli altri candidati alla segreteria nazionale – Dario Franceschini e Ignazio Marino – hanno ottenuto il 30.26% e il 2.76%; mentre Michele Emiliano (16.67%) ha superato di un soffio Guglielmo Minervini (16.27%). Di particolare significato l’affluenza alle urne di 40 cittadini comunitari, parte integrante della sempre più numerosa comunità di stranieri. “La straordinaria partecipazione dei cittadini è la testimonianza più evidente dell’impegno profuso per costruire un’alternativa all’Amministrazione comunale di destra – commenta la segretaria cittadina del PD, Iaia CalvioOra che, anche grazie al voto dei cittadini, si sono meglio chiariti gli obiettivi politici del nostro partito, si può avviare il processo di elaborazione programmatica e di costruzione dell’alleanza per il governo di Orta Nova. Una sfida che siamo pronti ad affrontare – conclude Calvio – potendo contare sul sostegno sempre più ampio dei cittadini ortesi, con i quali sarà mantenuto costantemente aperto il canale del dialogo e del confronto sul futuro della città”.
Annunci

Roberto Nigro è il nuovo Presidente del Consiglio dei 5 Reali Siti

Roberto Nigro 2Finalmente il Consiglio dell’ Unione dei 5 Reali Siti, dopo tante polemiche, ha un nuovo presidente. Si tratta del giovane socialista di Stornara Roberto Nigro. Il nuovo presidente succede a Nicola Sardone, sostituito perchè non rieletto dopo il rinnovo del Consiglio Comunale di Stornarella. La nomina è arrivata lunedì scorso durante l’ ultimo Consiglio dell’ Unione, svolto nella sala consiliare del Comune di Ordona. Roberto Nigro, nato nel 1974, fondò qualche anno fa un gruppo di giovani socialisti nella sua Stornara, molto impegnati nell’ attivismo politico del partito, lo stesso Nigro nello scorso anno si candidò nella circoscrizione Stornara, Stornarella, Cerignola per ricoprire la carica di Consigliere Provinciale nella lista dei Socialisti a sostegno di Paolo Campo. Nigro, nonostante la giovane età, quale unico candidato stornarese, raccolse più del 50% dei voti della città di Stornara e si classificò primo dei non eletti, a seguito poi della candidatura del Consigliere Provinciale Bernardo Lodispoto, nella neonata provincia della BAT, lo stesso Nigro si ritrovò ad essere nominato, a distanza di un anno, Consigliere Provinciale nelle file dell’ opposizione. Lo stesso Nigro nel 2009 si candidò poi alla carica di sindaco di Stornara alle ultime amministrative, raccogliendo il 14% con 489 voti, andando così a sedersi tra i banchi dell’ opposizione nel nuovo Consiglio Comunale della città di Stornara. L’ unico dubbio ora rimane legato alla durata del mandato di Nigro, che secondo qualcuno, dovrebbe cedere il timone tra un anno per poter far ruotare la carica di presidente di comune in comune, anche se questa soluzione non è prevista nello statuto dei 5 Reali Siti,  perciò potrà generare non poche polmiche, dopo le tante che già hanno accompagnato questa nomina, lasciando la carica di Presidente scoperta per ben 4 mesi. Ora ci si attende dai vari consiglieri e dallo stesso Nigro una maggiore operosità nei confronti dei cittadini dei 5 Reali Siti che, oltre alle dispute sulle varie nomine, si attendono soluzioni importanti ai tanti problemi che attanagliano i comuni che compongono questo organo sovracomunale. Intanto auguriamo a Nigro un buon lavoro.

A 13 anni dalla scomparsa Orta Nova ricorda Don Cesidio

Don Cesidio CordiscoOggi alle ore 18:30 nella chiesa del SS.Crocifisso sarà celebrata una messa in suffragio di Don Cesidio Cordisco, sacerdote che è la storia della suddetta parrocchia e che venne a mancare 13 anni fa, precisamente il 28 Ottobre 1996, a causa di un incidente stradale sulla strada Stornara-Orta Nova. Nonostante siano passati molti anni dalla morte del compianto sacerdote, nei cuori degli ortesi è ancora vivo il suo ricordo. Il sacerdote ascolano giunse ad Orta Nova sul finire degli anni sessanta per sostituire Don Michele Piano nella chiesa del Purgatorio. Furono questi gli anni in cui emerse ed acquistò notorietà la sua figura accanto a quella di un altro grande sacerdote della storia ortese, Don Michele Ventrella. Negli anni 80, anche grazie al suo operato, la parrocchia del Purgatorio crebbe sempre di più e dunque fu necessaria una nuova sistemazione. Era quello un periodo particolare in cui la Santa Sede rimescolava un po’ le carte cambiando i territori parrocchiali e molte altre cose e proprio da tutto questo fermento prese forma l’attuale parrocchia del SS.Crocifisso ( fu questo il nuovo nome che fu attribuito alla parrocchia del Purgatorio). E’ doveroso attribuire a Don Cesidio il merito di aver guidato con efficienza la costruzione della struttura parrocchiale di Via Piemonte che tuttora regge il confronto con le chiese di nuova costruzione e che presenta anche vasti spazi per le varie attività. Fu sicuramente fondamentale in tutto questo la sua determinazione caratteriale che lo ha sempre contraddistinto e che lo ha portato alla realizzazione di un lavoro cosi impegnativo. Nel corso dei suoi lunghissimi ventotto anni di operato nella realtà ortese ha guidato e formato diverse generazioni che tuttora gli sono riconoscenti e che non lo dimenticheranno mai anche per il suo modo di fare. “Non ricordo una sua espressione triste e rammaricata. Aveva sempre il sorriso sulle labbra. La giovialità e l’allegria hanno sempre contraddistinto la sua persona e questa sfaccettatura del suo carattere è completamente intrisa di un importante insegnamento cristiano: La fede è gioia, felicità e serenità non rassegnazione e tristezza e Don Cesidio era l’esempio di tutto questo”– afferma don Ignazio Pedone (attuale parroco della chiesa del SS. Crocifisso) riportando il suo più grande ricordo del prete ascolano. Ancora oggi, facendo una passeggiata nei meandri della chiesa, si può notare nitidamente la mano di Don Cesidio e il sudore che ha versato per la realizzazione del complesso. Non a caso all’interno della chiesa sono presenti parecchie raffigurazioni che ricordano il sacerdote; in particolare ai piedi del campanile della chiesa si può osservare un busto che lo ritrae e che nella parte inferiore riporta il messaggio che lui reso una direttiva per la sua vita:”Il vangelo è pace e gioia“.

di Francesco Gasbarro

Calcio: Prima sconfita per il Bovino di Larossa nel Big Match col San Severo

San Severo-Atl.Bovino 16Si è coclusa con 1 – 0 la partita tra le due capoliste San Severo ed Atletico Bovino , il big match che ha decretato purtroppo la prima sconfitta per il Bovino che ormai ci aveva abituati a festeggiamenti ed umori alti.
Già dai primi minuti si era inteso il clima della partita, dai toni alti per le capacità di entrambe le squadre ed impostato sicuramente su un grande equilibrio. Da subito sono numerose le azioni dei ragazzi di Mr. Rutigliano nei confronti dell’area avversaria, ma senza conclusioni determinanti. Rispondono nella stessa maniera anche i ragazzi del San Severo con tante azioni in direzione di  Lo Campo che per l’ennesima domenica si fa notare salvando in extremis ed avendo alcune volte dalla sua la sorte… o la traversa che manda fuori alcune palle pericolose. Sicuramente a farla da padrone in campo è il nervosismo ed a volte i falli che fanno si, che il piu’ in vista durante la partita sia l’arbitro De Ninno con il suo fischietto che interrompe numerosissime volte delle azioni clou per decretare calci d’angolo, rimesse laterali ed ammonizioni,tante, per ambedue le squadre, facendoci assistere ad una partita ad intermittenza. Ma non è il momento delle polemiche. Quest’equilibrio si fa notare, entrambe le squadre pressano e cercano di costruire tante azioni, ma nessuno riesce a concludere e segnare il vantaggio, proprio per la tipologia del gioco, simile per l’una e l’altra squadra : stretti sulle fasce, forti in difesa e agguerriti al centro campo. Si svolge in questi  toni tutto il primo tempo con delle azioni verso l’area sanseverese che purtroppo non centrano la porta. Alla ripresa è subito Lotito che fa tremare la squadra di casa, ma Ferrazzano vola e difende la porta. Mr.Rutigliano si fa sentire incitando i ragazzi affinchè si concluda e si seguano gli schemi, il modo migliore per cercare un corridoio di fuga verso la porta del San Severo. Si continua la partita con concitazione sia sugli spalti che in campo ed una mischia in prossimità dellla porta del Bovino vede un contrasto tra il nostro  Bellino ed il numero  9- Soldano che atterrato vede decretato in suo favore un rigore, batte Gravinese, è gol al 57’, il San severo è in vantaggio. Da questo momento in poi, se possibile, la tensione in campo sale ulteriormente e la squadra di casa da una parte, che forte del vantaggio cerca in tutti i modi di confermare il risultato ed il Bovino dall’altra, che presa coscienza della situazione, si compatta maggiormente e dà mostra delle capacità con una serie di azioni in area avversaria. C’è poi Larossa che per ben due volte in pochi minuti interrompe delle importanti conclusioni del San severo ed una di queste di testa, bloccando una sicura palla gol di Soldano , che trova poi Lo campo che mette al sicuro. Ancora tentativi in area avversaria, ma purtroppo la sorte al Ricciardelli non tifava Bovino. Finisce così quest’incontro che ha richiamato sugli spalti tanto pubblico di casa, soddisfatto poi dal risultato e, che ha visto invece, i tifosi del Bovino, accorsi in pochi, ma della frangia piu’ convinta, rimanere un po’ delusi, ma al contempo fiduciosi  dell’impegno del mister e dei ragazzi ed ottimisti sui prossimi incontri. Si attende ora il recupero dell’incontro Carapelle – San Severo, entrambe vincenti in questa sesta giornata, da disputarsi in settimana, per una definizione della classifica. Di seguito le foto della gara:
di Miriam Sinisi

Calcio: Ordona – Gargano Calcio 0-2 (Il Video)

ORDONA CALCIO: Console, Fiorella, Ricco, Conteduca, Lensi, Di Bari (Dazzaro), Patimo, Porcelluzzi (Di Giovine), Di Giorgio, Dimola, Salvemini (Tempesta).
A disp. Pipoli, Curci, Gianpalma, Pierro. All. Corcella

GARGANO CALCIO MARCONI: Falcone, Carretto J, Carretto S, Manuppelli, Ferrara, Regalino, Iacovone(D’Avolio), Ranieri, Cardone (Santucci), Amoruso (Bengoechea), Latorre.
A disp. Di Gregorio, Morritti, D’Aprile,Mastromatteo . All. Andrea De Gregorio

MARCATORI: 8′ pt Ferrara (GC), 11′ st Iacovone (GC)
NOTE: Ammoniti Regalino (GC), Ranieri(GC), Latorre(GC), Conteduca (OC), Dimola (OC), Di Giovine (OC). Spettatori circa 50.

Calcio: Orta Nova – Atl. Foggia 0-3 (Le Foto)

ORTA NOVA: Scuccimarra, Rotondo, Manzi, Pasquariello, Mastino, Muschitiello (Carota), Di Francesco, Rizzi, Pelosi, Console (Inchingolo), Sabino (Caputo)  A Disp: Facchini, Faretra, Castelluccio,   All: Tartaglia

ATLETICO FOGGIA: Russo, Curiello, Triscivoglio, Castrovilli, Romolo, Gentile, Iorio, D’ Angelo, De Cio, Carmellino (Melfi), Di Canio (Bellitti)  A Disp: Rollo, Spadaccino, Benvenuto, Carmellino, Zichella,    All: Ciurlia

AMMONITI: Console (Orta Nova), Iorio, Melfi, Bellitti (Atl. Foggia)

ESPULSI: Manzi (Orta Nova)

MARCATORI: D’Angelo, De Cio 2 (Atl. Foggia)

ARBITRO: Martire di Barletta

Calcio: Carapelle corsaro ad Altamura, Ordona e Orta Nova sconfitte in casa

Orta Nova - Atl. FoggiaCi si aspettavano tre vittorie dalle nostre squadre che militano nei campionati di Prima e Seconda Categoria, ed invece a vincere è stato solo il Carapelle, corsaro ad Altamura sul campo degli Avanti Delfini. Un meritato successo conquistato con un 3-1 che non ammette repliche, e che lancia ora la squadra di Mr. Ciccone verso la testa della classifica di Prima Categoria, con una gara da recuperare contro il San Severo, vittorioso quest’ oggi sull’ Atletico Bovino nel big match. Per il Carapelle ad andare in rete sono stati il solito Giuseppe Pelullo, alla 5° rete in campionato, Compierchio e Contini. Ad Ordona la squadra del Mr. Corcella subisce una inaspettata sconfitta  per 2-0 dal Gargano Marconi. I padroni di casa non sono mai entrati in partita giocando una delle partite più brutte dall’ inizio della stagione, unica nota positiva l’ esordio stagionale di Gianluca Di Giovine, rientrato da un lungo infortunio, ora toccherà a lui guidare una difesa apparsa troppo vulnerabile e disorganizzata. In Seconda Categoria l’ Orta Nova subisce un netto 3-0, sul terreno del Fanelli, contro un buon Atletico Foggia. Gli ortesi hanno giocato una brutta partita senza mai tirare in porta, oltre alla sconfitta da segnalare sul 2-0 la reazione dalla panchina di Mr. Tartaglia, che innervosito dalle critiche della tribuna ha risposto inviperito ai tifosi. Non certo un gesto sportivo che fa seguito agli episodi della gara con la Sanseverese, ed intanto la tifoseria si chiede se ha avuto davvero senso il progetto della scissione societaria, intanto resta il rammarico per il gesto del Mr. Tartaglia, ancora un episodio triste che rischia di far disaffezionare in maniera definitiva la tifoseria, da un progetto che deve ancora fornire risposte, ai proclami lanciati ad inizio stagione. Nelle prossime ore vi proporremo la sintesi di Ordona – Gargano Calcio, e le foto di Orta Nova – Atletico Foggia. Di seguito risultati e classifiche:

Prima Categoria Girone A
Risultati giornata 6 (25/10/2009)
San Severo Atletico Bovino  1 – 0
San Giovanni Rotondo Toritto   2 – 1
Ordona Calcio Gargano Calcio Marconi  0 – 2
Nuova Daunia Torremaggiore Calcio  0 – 1
Nuova Andria Virgilio Maroso Candela  3 – 2
Calcio Palo Sant’Onofrio Calcio  5 – 4
Avanti Delfini Altamura Carapelle 1 – 3
Apricena Molfetta Sportiva  2 – 1

La Classifica
Atl. Bovino, San Severo* 13 punti, San Giovanni 11 punti, R.,  Nuova Andria, Calcio Palo, Carapelle* e  Torremaggiore 10 punti,  Molfetta Sportiva e Apricena 9 punti, Gargano Marconi  e Ordona Calcio 8 punti, Toritto 7, Nuova Daunia 6 punti, Sant’ Onofrio e 5 punti, Avanti Delfini Altamura 1 punto, V.M. Candela 0 punti   *:una gara in meno
La Classifica
Atl. Bovino, San Severo* 13 punti, San Giovanni 11 punti,   Nuova Andria, Calcio Palo, Carapelle* e  Torremaggiore 10 punti,  Molfetta Sportiva e Apricena 9 punti, Gargano Marconi  e Ordona Calcio 8 punti, Toritto 7 punti, Nuova Daunia 6 punti, Sant’ Onofrio 5 punti, Avanti Delfini Altamura 1 punto, V.M. Candela 0 punti *:una gara in meno
Seconda Categoria Girone A
Risultati giornata 6 (25/10/2009)
Viestese Virtus Biccari  3-1
Stella Azzurra Deliceto Monte Sant’Angelo Calcio1-2
Orta Nova Atletico Foggia  0-3
Matinum R. Castriotta Manfredonia4-0
Civilis Atletico Manfredonia Calcio Team San Nicandro 3-0
Celle di San Vito Atletico Orsara  2-0
Audace Barletta Imperial Foggia  1-1
Arpifoggia Sanseverese  0-0
Note:

La Classifica

Audace Barletta 14 punti, Monte Sant’ Angelo* 13 punti, Matinum, Atl. Foggia* e Sanseverese 11 punti, Civilis Atl. Manfredonia 10 punti, R. Castriotta Manfredonia, Arpifoggia e Imperial Foggia 9 punti, Celle San Vito 7 punti, Orta Nova* 5 punti, V. Biccari 4 punti, Viestese 3 punti, Stella Azzurra Deliceto* e Atl. Orsara* 2 punti, Calcio Team Sannicandro 1 punto *: una gara in meno